Leao, il Psg “complica” il rinnovo | In arrivo una super offerta

Emergono novità insidiose sulla situazione di Rafael Leao. Il portoghese attende la sentenza del Tribunale sulla controversia con lo Sporting Lisbona, ma adesso il rinnovo potrebbe essere in pericolo…

Rafael Leao sta vivendo una stagione ai massimi termini. Questo è stato sicuramente l’anno della sua consacrazione, e la sua crescita è sotto gli occhi di tutti. Lo si vede dalla fiducia concessagli da Pioli ad ogni gara, ma anche semplicemente dall’atteggiamento in campo del giocatore.

Rafael Leao
Rafael Leao (©LaPresse)

Giocate, gol, assist, che hanno rappresentato in molte gare la chiave di svolta. Eppure, Leao si è un pò sento nell’ultimo periodo. Attenzione, è sempre un treno sulla fascia, ma qualcosa manca rispetto a qualche mese fa. Sembra peccare in brillantezza ed imprevedibilità, e probabilmente qualcosa non lo rende libero di testa.

Lecitamente, aggiungeremo, dato che Rafa sta attraversando un periodo controverso dal punto di vista legale. Al centro delle discussioni, come ormai risaputo, la questione con lo Sporting Lisbona. Il club portoghese ha fatto causa al giocatore dopo che questo ha rescisso unilateralmente il suo contratto passando al Lille a parametro zero nel 2018.

Il trasferimento ha significato una grossa perdita per lo Sporting che dopo quattro anni è tornato veementemente all’attacco. I giudici portoghesi hanno condannato Leao a risarcire lo Sporting Lisbona di 20 milioni di euro, una penale alla quale dovrà anche partecipare il Lille. Ovviamente, il calciatore e i suoi legali stanno facendo il possibile per evitare la bega.

Ma non è certamente una questione così semplice. Nel contempo, ci sono di mezzo le discussioni per il rinnovo di Leao col Milan. Il club rossonero vuole fortemente blindare il suo gioiello, ma tutto sta slittando inesorabilmente. E dietro potrebbe esserci qualche insidia che porta con sé il fantasma del mercato.

Milan, Leao rinnovo complicato: cosa c’è dietro

La Gazzetta, oggi, spiega nel complesso cosa ci sta dietro il ritardo nel rinnovo di contratto di Rafael Leao. Sostanzialmente, il Milan si è fatto avanti per aiutare il suo giocatore a risolvere la controversia legale con lo Sporting Lisbona, dicendosi disposto a contribuire nelle spesa. Alla base, però, la dirigenza rossonera avrebbe chiesto al giocatore di partecipare nel caso in cui i 20 milioni di euro dovressero essere corrisposti al suo ex club.

Per Leao è previsto un adeguamento del contratto con aumento dello stipendio a 4,5 milioni di euro (1,5 quelli attualmente precipiti), ma il Milan avrebbe chiesto di compartecipare al risarcimento dello Sporting con un pagamento spalmato in un quinquennio. Secondo la rosea si tratta di un sacrifico di circa 2 milioni di euro. Ecco che la famiglia di Leao si è mostrata indisposta su tale possibilità, mettendo un freno momentaneo al rinnovo.

Intanto, l’udienza definitiva è stata rimandata al 17 maggio, e c’è il serio rischio che i giudici diano il via libera alla legittima riscossione dello Sporting Lisbona. E se così fosse Leao potrebbe non avere alcun interesse a rinnovare il suo contratto a cifre più alte sapendo che il ricavato dovrà corrisponderlo al club portoghese. Ma c’è di più.

Secondo la rosea potrebbero esserci delle insidie di mercato a complicare tutto. Mendes sarebbe in contatto con il Paris Saint Germain, che avrebbe già offerto 70 milioni di euro per l’attaccante rossonero, con un stipendio stagionale di 6 milioni di euro. Cifre che al netto di quanto sta accadendo potrebbero far vacillare il calciatore e il suo agente.

Il Milan rimane calmo nella sua posizione, definendo Leao un elemento incedibile al netto di Bennacer e Theo Hernandez. Ma gli scenari non sono dei migliori, attualmente, secondo La Gazzetta.