Proposto al Milan: la risposta di Maldini

Al Milan è stato proposto il cartellino di un centrocampista nei giorni scorsi. Ecco la risposta del club dopo una buona riflessione.

Tra gli obiettivi dichiarati del Milan per la prossima stagione c’è sempre quello di arrivare ad un nuovo centrocampista di spessore internazionale, che arricchisca il reparto mediano a disposizione di Stefano Pioli.

Maldini e Pioli
Paolo Maldini e mister Pioli (©LaPresse)

La partenza certa di Franck Kessie, a costo zero, chiama inevitabilmente l’innesto di un nuovo mediano che abbia più o meno le stesse caratteristiche dell’ivoriano. Fisicità, intelligenza tattica e piedi buoni.

In tal senso va segnalato come ai dirigenti del Milan sia stato offerto proprio negli ultimi giorni un centrocampista dal pedigree da non sottovalutare. Un calciatore che si sta facendo apprezzare all’estero da qualche stagione ma con la voglia di provare anche esperienze nuove di carriera.

Il profilo non convince il Milan: i costi sono troppo elevati

Nelle ultime settimane il Milan ha intensificato rapporti ed incontri con vari rappresentanti ed agenti di mercato. Uno di questi colloqui ha visto Ricky Massara, direttore sportivo rossonero, ospitare il procuratore tedesco Volker Struth.

Uno dei capi e soci della Sports360 Gmbh è stato accolto a Casa Milan per parlare di alcune opzioni di mercato, sfogliando il suo cospicuo portfolio. Nel suddetto incontro Struth avrebbe proposto al Milan uno dei suoi assistiti: il cartellino del mediano tedesco Julian Weigl, calciatore del Benfica.

Pare che Weigl abbia dato mandato al suo agente di sondare il terreno all’estero, in particolare in Italia. Vorrebbe cambiare aria a fine stagione e dunque starebbe pensando seriamente di sbarcare in Serie A. Struth lo ha offerto al Milan, sapendo che la società rossonera è alla ricerca attualmente di un nuovo centrocampista di qualità.

weigl
Julian Weigl (©LaPresse)

Secondo la redazione di Calciomercato.com, la risposta di Paolo Maldini e della dirigenza milanista è apparsa piuttosto fredda. I rossoneri non appaiono convinti dal profilo di Weigl, nonostante in passato sia stato accostato spesso alla squadra di Pioli. Le sue caratteristiche non fanno impazzire neanche l’allenatore, che vorrebbe un centrocampista più di scatto e di inserimento piuttosto che un mediano puro come l’ex Borussia Dortmund.

Inoltre la valutazione attuale del cartellino di Weigl è stata considerata fuori mercato. Il Benfica vorrebbe ben 40 milioni di euro per lasciare partire il tedesco. Troppi per un club che fa della sostenibilità e dei costi accessibili una delle regole base del progetto targato Elliott. Il profilo ideale e preferito resta sempre quello di Renato Sanches, che ha totalmente altre caratteristiche.