Inter-Verona, Highlights Serie A: gol e sintesi partita – Video

Inter-Verona, la cronaca con gli highlights del match disputato sabato 9 aprile a San Siro 

Oltre 60mila spettatori accolgono a San Siro, Inter e Verona per il match della 32.a giornata di Serie A. Inzaghi, complice la squalifica di Lautaro, torna a schierare Correa da titolare in attacco. Nel Verona, assente Barak.

Inter-Verona
Inter-Verona (Ansa Foto)

Il primo tempo è interamente di marca nerazzurra. Gioca a buon ritmo l’undici di Inzaghi costantemente nella metà campo avversaria. Il primo pericolo per il Verona arriva da un tiro di Perisic da fuori area sul quale Montipò compie un grande intervento in tuffo. E’ il preludio al gol del vantaggio dei padroni di casa che arriva al 22′ con Barella. Letale il tocco al volo in area in corsa del centrocampista su assist di Perisic.

Il meritato vantaggio dà ulteriore fiducia all’Inter che sfiora subito il raddoppio con Correa. L’appuntamento, tuttavia, è solo rimandato e al 30′, Dzeko insacca da distanza ravvicinata. Esulta San Siro che ritrova un’Inter finalmente propositiva ed efficace. Il Verona si iscrive alla partita con un’occasione per Simeone. Decisivo l’intervento di Handanovic sul tiro dell’attaccante, scaturito al termine di una combinazione al limite dell’area.

Il secondo tempo

Nella ripresa, l’Inter abbassa inevitabilmente il ritmo, forte del doppio vantaggio. Il Verona è più propositivo e prova impensierire la retroguardia nerazzurra. Una buona opportunità capita a Faraoni che calcia malamente alto da posizione non impossibile. L’Inter resta comunque in controllo. Inzaghi fa entrare Gosesn al posto di Correa. Esce anche Barella per Vidal.

Con il Verona che prova portare tanti uomini nella metà campo avversaria, l’Inter ha più spazio per le ripartenze. In una di queste, i nerazzurri sfiorano il tris al 73′ con D’Ambrosio. Provvidenziale la parata di Montipò che devia il tiro del difensore sul palo.

PER GLI HIGHLIGHTS DI INTER-VERONACLICCA QUI 

All’82’, altra occasione per il Verona. Sulla conclusione a botta sicura di Ilic, la deviazione quasi fortuita di testa di Skriniar toglie una possibile difficile incombenza ad Handanovic già proteso in tuffo. Finisce 2-0, missione compiuta per l’Inter che porta a casa tre punti importanti che le permettono di agganciare provvisoriamente il Napoli e portarsi a -1 dal Milan, in attesa degli impegni delle rivali contro Fiorentina e Torino e con l’ormai annosa partita contro il Bologna ancora da recuperare.