“Così Ibra rimane al Milan”: finale di stagione decisivo

Solito appuntamento su YouTube con Carlo Pellegatti. Il noto giornalista, intervenuto sul proprio canale, ha parlato chiaramente di Milan soffermandosi su Zlatan Ibrahimovic

Lo svedese è ritenuto l’artefice principale della rinascita del Milan. Il suo futuro resta tutto da scrivere ma è evidente che un grande finale potrebbe aiutarlo a prendere la decisione più giusta.

L’augurio di Pellegatti è che Ibrahimovic continui a giocare per la squadra di Stefano Pioli anche la prossima stagione: “Mi auguro che nelle prossime partite, spero domani, ma magari contro l’Atalanta, che il Dio del calcio regali al suo figlio prediletto la gioia del gol – afferma il giornalista -. Magari quel gol accompagnato dal boato del pubblico potrebbe convincerlo a rimanere un altro anno. Perché avrebbe nostalgia. Sarà importante il colloquio con Paolo Maldini e vedremo chi sarà il terzo interlocutore, quello del fondo Investcorp. Sarebbe un grande biglietto da visita presentarsi con la conferma di Ibrahimovic”.

C’è chi dice no

Non tutti però sono favorevoli alla conferma di Ibrahimovic, che nell’ultimo periodo ha giocato davvero poco, tartassato dai problemi fisici: “I critici si spaventeranno dicendo “se confermano Ibra non comprano nessun altro“, ma è una inesattezza – prosegue Pellegatti -. Il prossimo anno il Milan avrà Giroud e molto probabilmente Origi. Io mi auguro l’arrivo di giocatori importanti per la Champions League ma sarà fondamentale la presenza di Ibrahimovic perché questi giocatori arrivano a parlare con il monumento. Anche i grandi campioni che potrebbero arrivare al Milan potrebbero dire vado al Milan per toccare, per giocare, per allenarmi con Ibrahimovic. Questo non vorrà dire che non si compreranno altri attaccanti ma che altri attaccanti si ispireranno a Zlatan”.