Verona-Milan, Maldini: “È tutto nelle nostre mani, ma occhio all’Atalanta”

Il direttore tecnico dei rossoneri ha espresso la sua soddisfazione ai microfoni di Milan tv, sottolineando che il traguardo non è ancora raggiunto

Il successo di stasera al Bentegodi contro il Verona proietta il Milan in una situazione davvero interessante. I rossoneri si trovano a +2 sull’Inter e con lo scontro diretto in vantaggio quando mancano soltanto due giornate alla fine dal campionato.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

La squadra di Stefano Pioli è riuscita a ribaltare il risultato in una match davvero ostico, che non era iniziato nel migliore dei modi, dimostrando il solito straordinario carattere che la contraddistingue da due anni a questa parte ormai. Tanta soddisfazione anche per Paolo Maldini.

Il dt rossonero ha parlato a Milan Tv al termine dell’incontro, queste le sue dichiarazioni: “Con l’entusiasmo che c’è è importante dare un po’ di tranquillità. E’ stata una partita, a differenza di quella di Roma, iniziata molto bene. Abbiamo dominato nei primi 20-25 minuti ed eravamo riusciti a trovare anche il vantaggio ma sfortunatamente in fuorigioco millimetrico. Poi prendi gol e se non sei pronto puoi andare in crisi. Quando mancano poche partite e vedi il traguardo vicino, se la squadra non è matura puoi perdere le distanze. Quindi veramente complimenti ai ragazzi. Hanno fatto quello che gli hanno chiesto di fare”.

Maldini ha spiegato poi che manca ancora un po’ al traguardo e non è ancora fatta: “Questo successo ci avvicina perché mancano due partite, la cosa bella è che è tutto nelle nostre mani. Sono facili? No. Abbiamo visto l’Atalanta oggi, è una squadra ancora viva che si gioca ancora l’Europa. E’ una squadra piena di giocatori di altissimo livello, ma giochiamo a San Siro. Avremo grande pressione ma la gestiremo molto bene”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)