Milan tra due fuochi, PSG e Real Madrid: è ancora sfida!

Secondo accreditate fonti spagnole, il Milan deve fare i conti con Paris Saint Germain e Real Madrid. Le due big sono pronte a sfidarsi ancora sul mercato!

In casa Milan, dopo le gioie Scudetto, sta tenendo banco il cambio di proprietà. La Elliott Management è ormai ad un passo dalla cessione del club rossonero, che prossima settimana dovrebbe avere come nuovo proprietario il fondo americano RedBird Capital.

Al-Khelaifi e Florentino Perez
Al-Khelaifi e Florentino Perez

Le trattative sono ormai in chiusura. Martedì è atteso in Italia Gerry Cardinale, il fondatore dell’agenzia statunitense. Paul Singer, con la sua Elliott Management, rimarrà comunque all’interno della struttura societaria rossonera, come socio di minoranza (30% delle azioni). A cambio di proprietà avvenuto, la RedBird Capital avrà degli impegni urgenti da sistemare.

In primis, i rinnovi di Paolo Maldini e Frederic Massara, grandi fautori dell’ascesa rossonera. Le dichiarazioni del Direttore Tecnico del Milan per la Gazzetta dello Sport hanno creato un certo clamore tra i media italiani ed esteri. Paolo ha voluto mandare un messaggio ben chiaro alla nuova proprietà. Serve un progetto vincente per far tornare il Milan ai vertici in Italia e in Europa con continuità.

L’acquisto di alcuni top player e la conferma di quelli in rosa sono qualcosa di essenziale a tale scopo. Ecco perchè, secondo le ultime indiscrezioni, c’è un altro punto cruciale che RedBird Capital dovrà risolvere quanto prima.

Leao, rinnovo urgente: le due big all’assalto

Rafael Leao si è dimostrato essere un giocatore imprescindibile per il Milan di Stefano Pioli. Le sue prestazioni hanno trascinato tante volte il Milan verso l’obiettivo finale, quello Scudetto che porta con sé tanto dell’impegno del portoghese. Adesso è innegabile: Leao è uno dei migliori nel suo ruolo, al mondo!

leao
Screen del cellulare di Leao

Il Milan sa che c’è la grande esigenza di blindarlo, un rinnovo che deve essere portato a termine quanto prima. Il giocatore, come dichiarato da lui stesso, sta bene al Milan ma non ha certezze sul futuro. I 4,5 milioni di euro non bastano più per convincerlo a prolungare il suo contratto. Adesso c’è la grande sensazione che Jorge Mendes non sia disposto a trattare per meno di 6 milioni di euro d’ingaggio a stagione per il suo assistito.

Il sacrifico economico vale assolutamente la pena. Nonostante il tetto salariale imposto in questi anni, per Leao si deve fare di più. I più grandi top club europei hanno già cominciato a chiedere informazioni sul portoghese, desiderosi di strapparlo al Milan. Su Rafa vige comunque una clausola rescissoria di 150 milioni di euro, e tutto fa pensare, comprese le parole di Maldini alla rosea, che il Milan non sia disposto a privarsi di lui per meno di quella cifra.

Ecco che RedBird Capital, in veste di nuovo proprietario, sembra avere l’intenzione di affrontare la questione quanto prima. Nel frattempo, dalla Spagna, ci informano che le due big europee sono pronte a sfidarsi per Leao.

PSG e Real Madrid, 120 milioni per Leao

Come riportato da Don Balon, accreditato tabloid spagnolo, il Paris Saint Germain e il Real Madrid sono pronte a sfidarsi nuovamente sul mercato. Dopo la lotta infinita per Kylian Mbappè, che alla fine ha scelto di rimanere a Parigi deludendo l’ambiente madrileno, è Leao il nuovo “oggetto” del desiderio.

Entrambi i club sono infatti disposti ad offrire ben 120 milioni di euro per aggiudicarsi il gioiello rossonero. Una cifra, secondo Don Balon, che alla lunga potrebbe far tentennare il Milan. Ad oggi però, possiamo affermare che per il club rossonero Leao è un calciatore incedibile. Prima si tratterà per il rinnovo, provando a trovare l’intesa necessaria al prolungamento.

In caso di esito negativo, il Milan saprà cosa bene cosa fare! È 150 milioni di euro la quota minima per aggiudicarsi, nel peggiore dei casi, il talento di Almada!