Il Milan pensa alla cessione, i tifosi non ci stanno: “Mi incateno a Milanello”

I rossoneri non potranno soltanto acquistare in questa sessione di mercato: c’è bisogno di cedere. Qualcuno sarà inevitabilmente sacrificato

Seppur non sia ancora cominciato ufficialmente, il calciomercato estivo è già entrato nella fase più calda. Tante trattative in stand-by, diversi colloqui giornalieri e, si spera, un Milan protagonista anche qui e non solo nel calcio giocato. Maldini e Massara sono al lavoro da tempo per regalare a Pioli una rosa ancor più competitiva per la prossima stagione che si preannuncia molto impegnativa.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Da Botman a Renato Sanches, passando per De Ketelaere e il sogno Zaniolo. Ancora nulla di definitivo, nemmeno Origi in attacco per cui ancora manca l’ufficialità. In attesa anche di qualche incredibile sorpresa, ci soffermiamo adesso sul mercato in uscita in quanto, come detto in apertura, una società di calcio non può soltanto acquistare ma ha bisogno anche di sfoltire la rosa. Il buon Adriano Galliani ha sempre detto una frase resa poi celebre: “Se non esce nessuno, non entra nessuno”.

Ecco, adesso le cose non stanno esattamente così, anche perché RedBird ha voglia di fare le cose in grande ed è pronto ad investire pesantemente nel Milan. Senza però esagerare più di tanto. Ma la necessità di far entrare liquidi all’interno del club è chiara e per questo qualcuno dovrà a malincuore salutare i compagni di squadra e tutta la società. Resta da capire chi dato che oltre i noti Kessie e Romagnoli per gli altri ci sono ancora alcuni dubbi di valutazione.

Milan, qualcuno deve uscire: ma i tifosi non sono d’accordo su… Rebic

Soprattutto da quando è uscita la notizia del possibile interessamento del Milan nei confronti di Nicolò Zaniolo, fantasista della Roma, è iniziata la gara nell’individuare una possibile contro partita da inserire nella trattativa con i giallorossi. Qualche giornale ha parlato di Saelemaekers con conseguente risposta negativa dei Friedkin, ma il belga non è stato l’unico ad essere accostato alla squadra della Capitale.

Tra i “cedibili” a quanto pare c’è anche Ante Rebic. Sia se dovesse arrivare Zaniolo, sia che possa giungere a Milanello De Ketelaere, il croato potrebbe rappresentare la pedina a cui il Milan può rinunciare.

Chiaro che si tratterebbe di un addio davvero a malincuore, perché Rebic è entrato nel cuore dei tifosi. Gli stessi tifosi che negli ultimi giorni si sono rivoltati sui social, quasi con la volontà di impedire al Milan di cederlo. Ovviamente la dirigenza non può ascoltare il parere, spesso contrastante, di tutti i tifosi, ma è chiaro che se uniti in un unico coro questi ultimi possono avere la loro importanza nelle trattative. Ante è ormai di casa a Milanello, questo è poco ma sicuro.