Van Basten, frecciatina a Messi: “Magnifico, ma mai davanti per andare in guerra”

Messi riceve una critica da van Basten, ex fuoriclasse del Milan che evidenzia un difetto dell’attuale numero 30 del PSG.

Segnare numerosi gol, servire tanti assist, vincere molti trofei di squadra e individuali può non bastare a evitare delle critiche. È il caso di Lionel Messi, che vive nell’eterno confronto con Diego Armando Maradona.

Marco van Basten
Marco van Basten (©Ansa Foto)

Alla Pulce viene imputato il fatto di non aver portato l’Argentina a vincere il Mondiale, cosa che invece il Pibe de Oro fece nel 1986. Inoltre, dopo aver lasciato Barcellona c’è chi lo critica per non essersi espresso a livelli simili anche nel Paris Saint-Germain.

Non sono pochi coloro che ritengono che nel sistema blaugrana si potesse esaltare, poiché la squadra era costruita attorno a lui, e che immaginavano che altrove avrebbe avuto maggiori problemi di adattamento. A Parigi il suo rendimento è stato un po’ al di sotto delle aspettative.

Marco van Basten “critica” Leo Messi

Anche Marco van Basten non ha mancato di esprimere qualche perplessità sul valore di Messi. Intervistato da France Football, l’ex campione di Ajax e Milan si è così espresso sull’argentino: “Pelé, Maradona e Cruyff per me sono i tre più grandi della storia. Anche Messi è un giocatore magnifico, però Maradona ha sempre avuto più personalità in una squadra. Lui non è quello che si mette davanti per andare in guerra”.

Van Basten ritiene che all’attuale numero 30 del PSG manchi un po’ di personalità per essere un vero leader trascinatore. È un’osservazione che anche altri hanno fatto in questi anni. Pur essendo un giocatore incredibilmente dotato dal punto di vista tecnico, cosa che nessuno può mettere in discussione, a volte è sembrato mancargli qualcosa sul piano della leadership.

Chiaramente criticare un calciatore come Messi che ha messo insieme tantissimi gol, assist e trofei è un esercizio difficile. Ma uno come van Basten può permetterselo, dall’alto della sua grande carriera e dei suoi tre Palloni d’Oro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)