Preferisce il Milan al Liverpool: ora tocca a Maldini

Il fantasista gradirebbe maggiormente i rossoneri per avere più spazio: ora è il Diavolo a dover decidere

Il Milan sta per entrare in maniera concreta nella sessione estiva di mercato. Con le firme di Maldini e Massara per i rispettivi rinnovi, la società comincerà a preparare i vari assalti per rinforzare la rosa.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Stefano Pioli ha bisogno di almeno un giocatore di livello per reparto, anche se il budget non è illimitato e andranno necessariamente fatte delle scelte. Anche se stanno aspettando tutti il Diavolo, come ha riferito Gianluca di Marzio ieri, è chiaro che non tutti potranno approdare in rossonero e l’obiettivo è scegliere i profili giusti sui quali investire.

Un’operazione che andrà di certo fatta riguarda la trequarti, con l’innesto, richiesto dallo stesso allenatore, di un trequartista-esterno di fascia in grado di essere concreto in zona gol e migliorare il rendimento offensivo della squadra. I nomi accostati con maggior insistenza fino a questo momento sono De Ketelaere e Noa Lang del Club Bruges, profili giovani e già pronti, ma il loro prezzo è alto. Ecco quindi perché la pista che porta a Marco Asensio non va scartata a priori.

Asensio vuole giocare e i rossoneri sono la migliore opzione

Dalla Spagna arriva infatti l’indiscrezione, riportata poi in Inghilterra, secondo cui il talento spagnolo preferirebbe trasferirsi al Diavolo piuttosto che al Liverpool, anche e soprattutto per le maggiori opportunità che avrebbe di giocare titolare con la squadra di Stefano Pioli. Effettivamente ai Reds nel suo ruolo gioca già un certo Mohammed Salah, ed è scontato quindi che per lui sarebbe difficile essere titolare, considerando poi che i primi mesi saranno molto importanti anche per guadagnarsi un posto in nazionale in vista del mondiale in Qatar.

Ricordiamo che il classe ’96 ha il contratto in scadenza con il Real fra un anno e potrebbe quindi andar via ad un prezzo di leggero favore rispetto alle richieste passate fatte dai Blancos. Fino ad ora è sembrato che Maldini avesse priorità diverse in quel reparto, e che volesse puntare su profili più giovani e di maggior prospettiva, eppure il colpo Asensio sarebbe ottimale per dare un appeal ancora più europeo alla squadre, nell’ottica di essere protagonisti anche in Champions League.