Cessione Milan, Ranadivé in contatto con Cardinale: i dettagli

Spunta il nome di un nuovo investitore per l’operazione Milan condotta da RedBird: di tratta di un ricco magnate indiano.

Dopo l’annuncio ufficiale del signing a inizio giugno, adesso si attende il closing della cessione del Milan entro settembre. Se tutto filerà liscio, come ci si attende, sarà RedBird Capital Partners il nuovo azionista di maggioranza.

Vivek Ranadivé figlia Anjali
Vivek Ranadivé e la figlia Anjali (©LaPresse)

Il club è stato valutato 1,2 miliardi di euro ed Elliott Advisors UK Limited rimarrà come socio di minoranza. Com’è trapelato, il fondo di investimento guidato da Paul Singer concederà anche un prestito alla società di Gerry Cardinale per completare l’operazione. Una pratica nota come vendor loan.

Non è ancora chiara quale sarà l’entità della somma prestata, che dipenderà da come procederà la raccolta fondi (fundraising) di RedBird Capital Partners. Comunque la futura proprietà ha progetti ambiziosi per la crescita del Diavolo, non rimane che attendere per vedere quali azioni promuoverà per riportarlo al top del calcio internazionale.

Cessione Milan, anche Vivek Yeshwant Ranadivé tra gli investitori?

Secondo quanto rivelato da Sportmediaset, anche Vivek Yeshwant Ranadivé vorrebbe investire insieme a RedBird nell’acquisto del Milan. Il 64enne magnate indiano-americano ha avviato i colloqui con Gerry Cardinale e auspica di giungere a un accordo.

Si tratta di un uomo d’affari già noto nel mondo dello sport, essendo proprietario dei Sacramento Kings (comprati per 534 milioni di dollari nel 2013, ora valgono oltre 2 miliardi) in NBA ed essendo stato in precedenza comproprietario dei Gold State Warriors. Aveva anche avanzato un’offerta per comprare il Chelsea.

Le cifre dell’investimento nell’operazione Milan non sono ancora trapelate, ma la fonte riferisce che Ranadivé è molto interessato a supportare RedBird. Insieme al figlio Aneel sta dialogando con Cardinale per studiare il suo coinvolgimento nell’affare. Vedremo se le parti giungeranno a un’intesa.

Ranadivé ha fatto la sua fortuna nel mondo della tecnologia, prima con Teknekron e poi fondando nel 1997 TIBCO, un’azienda specializzata della produzione di software per le aree di integrazione. Ha studiato al MIT (Massachusetts Institute of Technology). Nel 2016 ha collaborato con l’Università della California per creare Bow Capital, un fondo di investimento.