Milan, un cessione inevitabile: può restare in Italia, le ultime

Il Milan vuole quanto prima piazzare l’esubero per far spazio ai nuovi acquisti. Spuntano due ipotesi dalla Serie A…

Il Milan ha il grande obiettivo di costruire sulle delle già buone basi una squadra ancora più competitiva. Ogni reparto verrà ritoccato con nuovi innesti al fine aumentare il tasso tecnico della rosa rossonera. I primi candidati di qualità a prendere un posto nel Milan del futuro sono già noti.

Allenamento Milan
Allenamento Milan (©LaPresse)

Grande attenzione sulla trequarti di Stefano Pioli, che per acquistare in qualità e fantasia potrebbe arricchirsi con Charles De Ketelaere e Hakim Ziyech. Maldini e Massara stanno lavorando sodo su tali fronti, e adesso le trattative viaggiano spedite. È chiaro però che per inserire due nuovi innesti bisognerà disfarsi degli elementi ridondanti.

Sulla fascia sinistra del tridente, Pioli sembra essere abbastanza soddisfatto. Leao, Rebic e all’evenienza Divock Origi rendono il ruolo completo e affidabile. Sperando che gli infortuni non si facciano sentire nel corso della prossima stagione! Al centro della trequarti, Brahim Diaz potrebbe essere dunque affiancato dal gioiellino De Ketelaere, così da avere due giocatori da alternare nella posizione dietro la punta. In tal senso il belga arriverebbe per uno spazio di primo piano.

Maggiore affollamento sulla destra, dove Junior Messias, Alexis Saelemaekes e Samuel Castillejo formano attualmente la batteria di esterni. Chiaramente, per il possibile arrivo di Ziyech c’è necessita di sfoltire il numero nel ruolo. Il brasiliano, riscattato, rimarrà con tutta probabilità a vestire la maglia rossonera la prossima stagione. Valutazioni su Saelemakers, mentre è alla porta Samuel Castillejo.

Castillejo, quale futuro? Due opzioni italiane

Da diverse sessioni di mercato Samuel Castillejo è in vendita. Purtroppo, però, Maldini e Massara stanno facendo una gran fatica a disfarsi dello spagnolo. Attenzione, Samu rappresenta un elemento di grande confidenza a Milanello. Tiene tanto alla maglia e si è sempre sacrificato nelle poche volte in cui è stato chiamato in causa. Ma la sua storia è al capolinea ormai con i colori rossoneri.

Samuel Castillejo
Samuel Castillejo (©LaPresse)

A gennaio era ad un passo dal Valencia, data anche la forte volontà di tornare in Spagna, suo paese d’origine. Poi, non convinto dell’offerta economica ha dirottato la proposta ed è rimasto a scaldare la panchina del Milan. Quest’estate le cose dovranno andare diversamente. Maldini e Massara hanno l’esigenza di fare spazio ad un elemento di maggiore spessore.

La difficoltà sta proprio nella cessione dell’ala malaguena, che non ha più ricevuto offerte nell’ultimo periodo. Ci sarebbe sempre l’ipotesi rescissione, ma negli ultimi giorni pare che due club di Serie A stiano pensando a Castillejo. Uno è la Sampdoria di Marco Giampaolo, con il tecnico ex Milan che conosce Samuel e lo ritiene un elemento utile al suo progetto tecnico.

L’altro è il Bologna di Mihajlovic, che con Orsolini in uscita è alla ricerca di un valido ricambio. Oltre a Castillejo, i rossoblu stanno seguendo Miranchuk dell’Atalanta. In termini economici, lo spagnolo costerebbe meno, dato anche il contratto in scadenza tra un anno. Il Milan rimane in attesa di offerte ufficiali per augurare il miglior futuro a Castillejo. Certo è che il giocatore preferirebbe comunque tornare in Spagna, ma al momento tutto tace da La Liga.