Il club lo ha messo sul mercato: il Milan sa già quanto costa

Al difensore è stato comunicato che non è più nei piani della squadra: Maldini lo tiene d’occhio ma la richiesta è troppo alta

Sarà una girandola di nomi fino a che il Milan metterà fine alla ricerca piazzando ufficialmente i colpi in entrata. Maldini e Massara stanno giocando su più tavoli per trovare i profili giusti per ogni ruolo e non abbandonano nessuna pista.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Per il centrocampista e sulla trequarti gli obiettivi sembrano più definiti, con il portoghese Renato Sanches e il belga Charles De Ketelaere che sono indiscutibilmente i primi della lista sul taccuino. C’è invece meno certezza su quale sia il profilo principale individuato dalla società per il ruolo di difensore centrale, dopo l’addio di Alessio Romagnoli e la trattativa fallita per Sven Botman, accasatosi al Newcastle.

Uno dei vari nomi accostati al Milan è quello di Abdou Diallo del Paris Saint Germain, giocatore che i rossoneri avevano già sondato lo scorso gennaio, quando poi decisero di non intervenire sul mercato. Il club parigino intanto ha fatto sapere agli agenti del centrale senegalese che non rientra più nel progetto e che può cercarsi un’altra squadra, perché le loro intenzioni sono quelle di provare ad acquistare Skriniar dall’Inter, o comunque un altro difensore.

Il Psg vuole 30 milioni per Diallo: a quelle cifre il Milan non si fa avanti

La notizia è stata rilanciata sui maggiori quotidiani francesi, come L’Equipe e Le Parisien, che specificano che a breve l’ex Dortmund parlerà con il nuovo tecnico Galtier, che gli comunicherà che non fa parte dei suoi piani. Ecco quindi che Diallo, fresco campione d’Africa, ha iniziato a mettere in conto di lasciare il club. Il suo contratto scade nel 2024 e Campos chiede 30 milioni di euro per la cessione. Ne sono coscienti i rossoneri, che non hanno però nessuna intenzione di trattarlo a quelle cifre, e che per questo motivo hanno accantonato momentaneamente il suo nome.

Se in futuro il Psg abbasserà le pretese si potrà valutare l’operazione. Nel frattempo il Milan ha chiesto informazioni per Pablo Marì, di proprietà dell’Arsenal e reduce dal prestito di sei mesi all’Udinese, e non perde di vista le piste che portano ad Hincapié e ad Acerbi.