De Ketelaere, incontro finito: non c’è ancora l’accordo, i dettagli

Arrivano importanti aggiornamenti da parte degli esperti di calciomercato sull’incontro di oggi in Belgio tra Milan e Bruges.

Tanta l’attesa da parte dei tifosi del Milan e dell’ambiente rossonero per la trattativa che sta scaldando l’estate. Ovvero per il tentativo di ingaggiare Charles de Ketelaere per la trequarti.

cdk
Charles De Ketelaere (©LaPresse)

Oggi i dirigenti rossoneri, ovvero Paolo Maldini e Frederic Massara, sono volati addirittura in Belgio. Destinazione Bruges, città dove milita proprio il classe 2001, obiettivo dichiarato da mesi.

Il Milan vuole fare finalmente sul serio e chiudere per l’ingaggio di CDK. Un colpo atteso e dichiarato, che però non ha ancora trovato il suo sbocco decisivo, per motivi prettamente economici.

Il resoconto del meeting tra Maldini ed il Bruges

Oggi pomeriggio Maldini e compagnia si sono recati nella sede del Club Bruges. L’intenzione dei dirigenti milanisti era quella di avvicinarsi alle richieste dei belgi e trovare finalmente l’intesa definitiva.

Le ultimissime news sull’incontro l’ha appena date Gianluca Di Marzio, sul proprio sito web. Nessuna fumata bianca ancora per l’acquisto di De Ketelaere, ma il contatto diretto tra le parti pare sia stato positivo. Una mossa, quella di volare fino in Belgio, che avrebbe dato una sterzata alle operazioni.

Paolo Maldini e Frederic Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Queste le parole di Di Marzio: “Si è concluso l’incontro tra il Brugge e il Milan per parlare del futuro di Charles De Ketelaere. L’accordo non è ancora stato raggiunto, ma c’è clima positivo. La trattativa è destinata a continuare nelle prossime ore. C’è serenità tra le parti nella speranza di arrivare a un’intesa finale. Maldini e Massara, ora, faranno rientro in Italia”.

Dunque un esito parziale per il meeting odierno a Bruges. Maldini e Massara non resteranno in loco dopo il colloquio con la dirigenza nerazzurra. Possibile che le distanze su domanda e offerta per De Ketelaere si siano assottigliate ancora di più, avvicinando di fatto la chiusura.

Tali buone sensazioni dovranno essere però seguite da dati di fatto. Il Milan dovrà alzare l’offerta a 35 milioni complessivi per avere il via libera del Bruges. I belgi potrebbero abbassare le pretese almeno un minimo, anche su richiesta di CDK e del suo entourage. L’accordo sembra fattibile, ma c’è ancora da lavorare.