“Investimento non compatibile”: Milan, il colpo si allontana

Non ci sarebbe spazio per un altro investimento di questo calibro per le casse del club: il Milan potrebbe abbandonare l’obiettivo

Dopo la definizione dell’acquisto di Charles De Ketelaere, il Milan dovrò passare a concentrarsi sugli altri obiettivi di mercato per fare in modo di completare la rosa in vista dell’inizio della prossima stagione.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Ansa Foto)

I rossoneri partono il 13 agosto contro l’Udinese e all’appello mancano ancora un difensore centrale e un centrocampista. Maldini e Massara hanno perso molto tempo per convincere il Bruges ad accettare l’offerta per il talento belga e quindi hanno dovuto momentaneamente accantonare le altre trattative, ma adesso possono tornare finalmente ad accelerare su queste operazioni.

Per quanto riguarda il centrocampista non è ancora tramontata la pista che porta a Renato Sanches. Il portoghese non ha trovato l’accordo col Psg e il Diavolo ci spera ancora. Invece sulla questione difensore centrale c’è da fare un discorso complesso perché i profili monitorati e trattati al momento sono tre. Uno di questi però potrebbe allontanarsi definitivamente, ma capiamo il perché.

Calciomercato Milan, Ndicka si complica: spesa insostenibile ora

Come è stato riferito in diverse occasioni dai media, gli obiettivi del club rossonero per completare il pacchetto arretrato sono più di uno. Il punto della situazione lo ha fatto il Corriere dello Sport. Un profilo che interessa è Japhet Tanganga, per il quale si discute sulla formula con il Tottenham. Gli inglesi vogliono assicurarsi un obbligo di riscatto. C’è poi Abdou Diallo del Psg, che piace da tempo ma che continua ad avere costi alti, anche per quanto riguarda l’ingaggio.

Il terzo nome sul taccuino di Maldini, quello di Evan Ndicka, sta invece perdendo quota. Secondo il CdS la pista rischia di raffreddarsi perché il giocatore non è acquistabile in prestito e l’Eintracht Francoforte chiede una cifra intorno ai 15-20 milioni per lui. L’investimento non compatibile con quello appena fatto per De Ketelaere, sul quale il Diavolo ha investito ben 35 milioni, se si considerano anche i bonus.

Difficilmente il Milan metterà sul piatto anche quella cifra in questa sessione di mercato, se teniamo conto anche del fatto che bisogna fare il centrocampista e Renato Sanches non si prende gratis. Invece è molto più probabile che si punti a un prestito con eventuale riscatto, il che rende le piste di Tanganga e Diallo molto più credibili.