Milan-Napoli, Pioli: “Sfida alla pari, stimo Spalletti. Saelemaekers giocherà a sinistra”

Le parole di mister Stefano Pioli nella conferenza stampa che anticipa il big match di domani sera tra i rossoneri e gli azzurri.

Domani sera Milan e Napoli si sfideranno a San Siro nel posticipo della 7.a giornata di Serie A. Una sorta di scontro al vertice tra duellanti al titolo.

Pioli Conferenza stampa (milanlive.it)

I rossoneri e gli azzurri sono appaiati in testa alla classifica (assieme all’Atalanta) a quota 14 punti, avendo dimostrato di essere tra le formazioni più brillanti e ben organizzate del campionato.

Oggi Stefano Pioli, come di consueto, risponderà in conferenza stampa alle domande dei cronisti, anticipando i temi di Milan-Napoli. Appuntamento alle ore 13:30: seguite il live con noi.

Le parole di Pioli in vista di Milan-Napoli

Si parte dall’appoggio del pubblico milanista: “La carica dei tifosi è al massimo livello. Da loro noi siamo prendendo energie, è ciò che ci serve per giocare il nostro calcio. Giocare in casa è un vantaggio da sfruttare”.

Sul tipo di partita di domani e sul modulo: “Mi aspetto una partita difficile, contro un avversario che ha tecnica, organizzazione e ben allenata. Noi abbiamo le nostre qualità, non conta chi mancherà domani, conterà il gioco e lo spirito, vedremo. Saelemaekers può giocare a sinistra dando ampiezza e rientrando”.

La non convocazione di Calabria in Nazionale: “Sono contento di allenare una persona e un giocatore affidabile come Davide. Tutto qui”.

Le energie del Milan per domani sera: “Conterà tanto l’intensità. Abbiamo assenze ma ho 25 giocatori a disposizione, tutti volenterosi. Siamo in ordine. Ma come sale il livello degli avversari devi far salire tutto. Dopo una partita di Champions serve continuare con intensità. Abbiamo gli stessi punti, siamo squadre che fanno la partita, giocata su giocata, tanti duelli”.

L’assenza di Leao: “Non tolgo nulla alle qualità dei miei singoli, ma conta di più il gioco collettivo. Quando ci esprimiamo ad alti livelli aiutiamo i singoli ad esprimersi meglio. Partiamo 11 contro 11 e con grandi motivazioni”.

Sul Napoli: “Il talento dei giocatori, le capacità di Spalletti che fa giocare bene la squadra, ma anche il mercato che gli ha permesso di prendere giocatori non così conosciuti ma subito ben inseriti. Hanno vinto in Champions, sono a pari punti con noi-. Loro hanno il loro modo di giocare. Siamo due squadre simili, cercano di manovrare, attaccare con tanti giocatori, non essere passivi. Ci somigliamo, ma non posso dire meglio o peggio rispetto a noi”.

La lotta Scudetto: “Non è una sfida scudetto ma è come se lo fosse per l’attitudine. I 3 punti di ogni singola partita sono fondamentali, dobbiamo pensare ad ogni gara come sia fondamentale. Il campionato nelle posizioni alte sarà equilibrato”.

Le qualità di Spalletti: “Un collega che stimo molto, ha fatto sempre giocare le squadre con impronta propositiva. Ci siamo incontrati tante volte, tantissimi anni fa ero andato a vedere i suoi allenamenti alla Roma. Lo stimo perché è capace, molto bravo, sa migliorare i giocatori”.

Le parole di Maldini sul rinnovo di Leao: “Tutto quello che dice Maldini è giusto, sono d’accordissimo. Lui ne è consapevole, lo sta dimostrando. Un ragazzo disponibile, volenteroso e sa di non doversi accontentare”.

Gli episodi arbitrali di Salernitana-Lecce: “Il regolamento è uno, poi i duelli e le situazioni cambiano. Difficile dare un giudizio, non è corretto equiparare i singoli episodi in partite diverse. Non dobbiamo solo pensare a vincere domani”.

Si abbasserà la soglia dei punti Scudetto? “Sono più squadre attrezzate per vincere, il campionato è equilibrato. Sono cresciute le medio-piccole e in ogni singola partita devi fare molto per vincere. Tante squadre sono forti e lotteranno per le prime posizioni”.

Gli infortunati ed i gol subiti in più: “Gli indisponibili sono gli stessi, recuperiamo alcuni dopo la sosta. I problemi difensivi sono stati visionati, dobbiamo fare meglio in queste situazioni. Più il livello si alzo, più curare i particolari diventa decisivo. Dobbiamo essere più collaborativi, domani il livello sarà alto e l’attenzione difensiva sarà massimale”.

Sul possibile cambio modulo: “Ho già deciso come giocare, ma non è l’assenza di un giocatore a permetterci di cambiare un sistema di gioco che ci dà equilibrio. L’organizzazione della squadra deve permetterci di sfruttare le caratteristiche. Cercheremo di sfruttare le qualità di Saelemaekers”.

Le parole di Allegri sugli indisponibili: “Non mi ha infastidito, parlo solo della mia squadra. Certi momenti possono capitare, noi cerchiamo di lavorare con idee e energie”.

Una partita da rigiocare? “No, conta solo la partita di domani. In questa stagione così frenetica non dobbiamo pensare alla partita precedente. Le analizziamo in profondità per migliorarci, ma conta solo quella di domani. Difficile equiparare ogni partita, cambiano situazioni e avversari. Poi c’è la sosta, ci saranno pochi a disposizione a Milanello. I ragazzi sanno di stare sul pezzo”.

Su Krunic: “Sta bene, quando arrivi da un infortunio non sei al massimo ma lui è ok. Vedremo cosa ci dirà la partita per cambiare qualcosa in corso”.

L’inserimento dei nuovi arrivati: “Nessuno sta faticando. Sono contento di Adli, di Thiaw, di Vranckx e di Dest. Continuo a ripetere loro che non devono avere fretta, ci vuole pazienza per capire certi schemi. Presto saranno pronti”.

Su Pobega: “Ha qualità, fisicità oltre al sacrificio. Ha caratteristiche che possono esserci utili. Sono contento, il suo bagaglio è tutto da riempire. E’ milanista, quindi sono soddisfatto di lui, della convocazione in Nazionale”.

Il bilancio di inizio stagione: “Avrei aspettato domani, i ragazzi si sono preparati bene. Domani dopo la partita faremo il primo bilancio”.

Il ragionamento sulla sostituzione di Leao: “Vivo sempre come al solito, analizzo costi e bnefici a livello tattico e strategico. Poi in base a quello che ho in mente scelgo i giocatori. Ho la fortuna di avere diverse caratteristiche con tanti giocatori. Al di là di come vuoi giocare ho diverse opzioni, cerco di essere più lucido possibile e energico, alla squadre piace un allenatore così”.

Le domande degli utenti di Twitch

Milan-Napoli partita del ‘noi’? “Quello sempre, ma la prestazione di squadra ad alto livello deve essere la migliore possbiile. Nelle ultime stagioni loro hanno vinto spesso qui da noi, siamo preoccupati e quindi ci prepariamo al massimo per essere pronti”.

Milan in grado di controbattere il Napoli? “Deve, con una prestazione molto attenta. Hanno giocato col Liverpool con lucidità e tempi di inserimento fantastici. Sanno palleggiare bene, sanno portare i loro nell’uno contro uno, sono completi. Allo stesso modo anche noi abbiamo le qualità per metterli in difficoltà. Domani una fase difensiva intensa e compatta potrà essere un obiettivo”.

L’atteggiamento del Milan di domani? “Se vogliamo aggredirlo dobbiamo farlo coi tempi giusti, se sbagliamo la pressione loro hanno la qualità per infilarci. Sarà una partita da sviluppare in modo lucido e coeso”.