Milan, c’è un dato che preoccupa: è già accaduto cinque volte

C’è un dato inequivocabile e, di fatto, quasi costante nell’inizio di stagione del Milan, decisamente in controtendenza con quanto è avvenuto nella scorsa annata

Una sconfitta che non può non lasciare l’amaro in bocca quella subita ieri dal Milan contro il Napoli. Al termine di un’ottima prestazione, con varie occasioni da gol create, i rossoneri perdono partita e primato al cospetto dei partenopei, vincitori per il terzo anno consecutivo a San Siro.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©Ansa Foto)

Paradossalmente una sconfitta che rafforza le ambizioni di vertice di un Milan ora atteso alla ripresa del campionato dall’Empoli in trasferta (sabato 1 ottobre), dalla doppia sfida con il Chelsea in Champions League e da un altro big match interno, quello con la Juventus, alle prese con un inizio di stagione ben al di sotto delle aspettative.

Partite nelle quali il Milan non dovrà ripetere gli errori che hanno costellato la bella prestazione con il Napoli ovvero l’imprecisione in zona gol e soprattutto qualche incertezza di troppo in difesa che ha portato ad incassare gol evitabili. Con i due subiti dai partenopei, il Milan è arrivato già a quota 8 gol incassati in 7 partite di campionato, addirittura più del triplo di quelli messi a referto nella parte finale della scorsa stagione quando dalla 28.a alla 39.a giornata solo Lazio e Verona riuscirono a battere Maignan in solo due occasioni.

Milan, è già accaduto cinque volte a inizio stagione

theo
Theo Hernandez (©Lapresse)

Incertezze difensive e gol subiti di troppo che fanno emergere un altro dato importante nell’inizio di stagione del Milan. Tra Serie A e Champions League, infatti, in nove partite complessive disputate, i rossoneri si sono ritrovati in svantaggio, dopo lo 0-0 iniziale, in ben cinque occasioni. 

E’ accaduto con l’Udinese e l’Atalanta nelle prime due giornate del campionato, nel derby con l’Inter, all’esordio in Champions League con il Salisburgo e, ieri, con il Napoli, unica occasione in cui Hernandez e compagni non sono riusciti a completare la rimonta con un risultato positivo, rispetto alle vittorie con Udinese e Inter e ai due pareggi con Atalanta e Salisburgo, entrambi per 1-1.  Solo con Bologna, Sampdoria e Dinamo Zagabria, il Milan è riuscito a sbloccare il punteggio con altrettante vittorie. Con il Sassuolo, invece, solo una prodezza di Maignan sul rigore di Berardi ha evitato un nuovo passivo iniziale, nell’unico match stagionale terminato a reti inviolate.