Maldini blinda Leao: l’annuncio sull’accordo

Le parole di Paolo Maldini rendono felici i tifosi del Milan: ecco cosa ha detto su Rafael Leao a La Gazzetta dello Sport

Paolo Maldini, dirigente, tifoso e garante del Milan tranquillizza tutti i sostenitori rossoneri. Durante la pausa, senza il calcio giocato, che lo fa da padrone, sono le news legate al calciomercato a spopolare sulle prime pagine dei giornali sportivo.

La questione relativa al rinnovo di Rafael Leao sta tenendo banco in queste ore. Gli ultimi giorni di calciomercato, con l’assalto del Chelsea, i tifosi hanno temuto il peggio. Ora sono tornati di moda anche Manchester City e Psg. Tutti vogliono il miglior giocatore della Serie A, che ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2024.

Il Milan, però, non ha alcuna intenzione di privarsi del suo calciatore. Paolo Maldini, intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, lo ha ribadito con forza, facendo tornare il sorriso ai tifosi:

Rafael Leao
Rafael Leao (©LaPresse)

“Leao ha una situazione difficile che deriva dal passaggio al Lilla – afferma Maldini -, questo lo sta condizionando molto e ha fatto sì che i nostri interlocutori spesso siano cambiati. Rafa però è grato a noi e a me interessa quello che ci dice lui. Rafa capisce che il percorso nei prossimi anni deve essere al Milan, lo capisce e ce lo dice. Poi ci sarà una trattativa ma noi sappiamo che i giocatori forti vanno pagati per il loro valore. Se la squadra crescerà ancora, Leao avrà tutto per competere al massimo. Poi certo, non esiste un incedibile per tutte le squadre del mondo. Se possiamo dire che ci sono buone possibilità di trovare un accordo con lui e lo Sporting? Sì, con lui sì. Con lo Sporting Lisbona noi non c’entriamo nulla”.

Parole chiare che non lasciano dubbi in merito alla ferma volontà di blindare Rafael Leao. La richiesta per mettere nero su bianco è di circa 7/7,5 milioni di euro. Una cifra importante ma che il portoghese sta dimostrando di meritare. E’ evidente che serve l’intervento Gerry Cardinale. Serve alzare l’asticella e premiare un calciatore che continua a fare la differenza.

Le dichiarazioni di Maldini non lasciano davvero dubbi. Il tifoso adesso è decisamente più sereno. Non resta che attendere la fumata bianca.

 

I campioni non si toccano

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Se esiste un calciatore per cui abbiamo detto un no, ancora non pubblico, a una straniera? “Beh, c’è stato un ‘non vi presentate neanche’. Theo Hernandez? Lo avete detto voi… Beh, non solo per lui, anche per altri. Se poi si presenteranno, vedremo: i più forti vorremmo tenerli, non abbiamo bisogno di cedere, ma gli incedibili non esistono più”.

Attesa per Charles De Ketelaere: “A dire la verità, noi abbiamo provato a prendere Botman. In quel caso, per la trequarti avremmo virato su un prestito. L’idea era non prendere giocatori medi, noi dobbiamo prendere giocatori di grandissima prospettiva e Charles è uno di loro. Dobbiamo aspettarlo ma abbiamo pochissimi dubbi su di lui. E’ forte da tanti punti di vista, è 1.92, è forte di gambe, è forte di testa, ha caratteristiche di altissimo livello”.