Affare low cost: la Juventus prova a soffiarlo al Milan

Un ex obiettivo di mercato del Milan è nella lista degli acquisti della Juventus: possibile un’operazione già nella sessione di gennaio.

In estate Paolo Maldini e Frederic Massara hanno sondato tanti difensori prima di finalizzare l’acquisto di Malick Thiaw. Si era partiti con Sven Botman e poi si è arrivati a prendere il tedesco dello Schalke 04. Quest’ultimo non è stato l’unico centrale della Bundesliga finito nel mirino della dirigenza.

Maldini Arrivabene
Maurizio Arrivabene e Paolo Maldini (©Ansa Foto)

Nella lista dei potenziali rinforzi c’era anche Evan Ndicka, 23enne franco-camerunese in forza all’Eintracht Francoforte. Il suo contratto scade a giugno 2023 e ciò ha spinto il Milan a farsi avanti, sperando di concludere un’operazione low cost. La trattativa, però, non è decollata e c’è stata una virata su Thiaw.

L’ex Auxerre è rimasto in Germania, ma il suo futuro sarà certamente altrove. La società rossonera pare ormai uscita di scena, ma ce ne sono altre che lo stanno prendendo in considerazione per il prossimo anno. Il giocatore può partire a basso prezzo a gennaio oppure a parametro zero in estate.

Ndicka, niente Milan: ma può arrivare comunque in Serie A

Evan Ndicka
Evan Ndicka (©Ansa Foto)

Oggi La Gazzetta dello Sport conferma che la Juventus ha messo Ndicka nel mirino. Alla dirigenza bianconera piace perché può giocare in più posizioni, da centrale o da terzino sinistro. Sa adattarsi sia in una difesa a tre sia in una a quattro. La squadra di Oliver Glasner gioca con una retroguardia a tre e lui gioca solitamente sul centrosinistra, essendo mancino.

La Juventus ha buoni rapporti con l’Eintracht Francoforte. Nell’ultima finestra estiva del calciomercato ha concluso due operazioni con il club tedesco: ha preso Filip Kostic a titolo definitivo e ha ceduto in prestito Luca Pellegrini. Questi rapporti possono essere utilizzati per anticipare la concorrenza delle società inglesi (Manchester United su tutte) e assicurarsi Ndicka già nel mercato di gennaio pagando un piccolo indennizzo.