Nuove conferme: dal Milan al Real, Ancelotti è convinto

Dalla Spagna conferme su un intreccio di mercato che si può verificare nella prossima sessione estiva.

Non è un segreto che il fatto che il Milan possa prendere un nuovo esterno destro offensivo nel 2023. Se Alexis Saelemaekers e Junior Messias non dovessero convincere in questa stagione, sicuramente verrà fatto un investimento nel ruolo l’estate prossima.

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (©LaPresse)

Tra i tanti nomi accostati al club rossonero in queste settimane c’è quello di Marco Asensio, ma le ultime indiscrezioni lo danno verso il Barcellona. Addirittura è trapelata l’esistenza di un pre-accordo tra la società catalana e il giocatore, il cui contratto con il Real Madrid scade a giugno 2023. Il trasferimento si concretizzerebbe a parametro zero, a netto delle solite commissioni che in questo caso dovrebbero essere abbastanza sostanziose.

Tra commissioni e stipendio un affare impossibile per il Milan. Stando a quanto riportato da Todofichajes.com, l’esterno maiorchino andrebbe a guadagnare 2 milioni di euro in più all’anno rispetto all’ingaggio (circa 5 milioni annui) che percepisce ora. Non vedremo Asensio in Serie A, al massimo il Barcellona può temere delle squadre di Premier League.

Calciomercato Milan, niente Asensio: un rossonero può andare al Real Madrid

Brahim Diaz
Brahim Diaz (©LaPresse)

Il Real Madrid non sta trattando il rinnovo con Asensio, ormai è consapevole che probabilmente lo perderà a parametro zero nella prossima state. La dirigenza impiegherà questi mesi a capire come sostituirlo. Carlo Ancelotti ha già Rodrygo e Federico Valverde che impiega a destra, però potrebbe comunque esserci un innesto.

Todofichajes.com conferma che è concreta la possibilità che i blancos riportino a casa Brahim Diaz, ora in prestito al Milan. All’attuale numero 10 rossonero potrebbe essere data la chance di dimostrare di poter stare nell’organico dei campioni d’Europa in carica. Il Real Madrid in questi mesi monitorerà il rendimento dell’ex Manchester City e deciderà se tenerlo con sé nella prossima stagione. Sarebbe un’operazione a impatto praticamente zero sul bilancio e consentirebbe al club di investire in altri ruoli. Ancelotti è tentato.