Milan, l’arbitro ammette: “Ho sbagliato”

Valeri ha ammesso di aver sbagliato in Atalanta-Milan: era in sala VAR e doveva segnalare che l’intervento di Hateboer su Leao era da rosso.

Il Milan si arrabbiato durante la partita di campionato disputata contro l’Atalanta il 21 agosto. Infatti, a Bergamo i rossoneri hanno subito un torto arbitrale decisamente evidente.

Rafael Leao
Rafael Leao (©LaPresse)

Hans Hateboer ha compiuto un bruttissimo intervento su Rafael Leao al 48′ ed è stato solo ammonito dall’arbitro Fabio Maresca. Il provvedimento soft del direttore di gara avrebbe potuto essere cambiato con l’intervento della sala VAR, dove c’era Paolo Valeri. Quest’ultimo aveva il potere di richiamare Maresca all’on field review e sicuramente il giocatore nerazzurro avrebbe preso il cartellino rosso.

Valeri, ospite del corso alla Luiss di Guglielmo Stendardo, ha ammesso il suo errore. Queste le parole riportate dai colleghi di FCInterNews.it: “Su Hateboer ho sbagliato. Ero al VAR e quell’intervento su Leao era rosso fuoco. Un errore, ve lo spiego. Il giocatore si è rialzato subito, nessuno ha chiesto nulla, il gioco è ripreso quasi immediatamente. Entri come in un tunnel, ti convinci di un’idea, la fai tua e finisci per sbagliare. Invece, bisogna essere asettici e scordarsi di essere arbitri”.

Lo sbaglio commesso dal noto arbitro non è giustificabile. Le immagini mostrano in maniera evidente come Hateboer intervenga in maniera pericolosa su Leao con il piede a martello. Non c’è motivo per il quale non richiamare Maresca e cambiare la decisione. Incredibile come uno strumento come la tecnologia non venga ancora impiegata al meglio, neppure in situazioni che sono chiare e che non lasciano spazi a interpretazioni.