Milan, finalmente l’attaccante: è successo per la prima volta

E’ stata la sua serata. Il Milan può finalmente esultare per l’attaccante, protagonista assoluto per la prima volta. Ora può cambiare tutto

Ieri sera è arrivata la quarta vittoria consecutiva in Serie A per il Milan. La squadra di Stefano Pioli ha battuto con un netto 4 a 1 il Monza di Palladino. E’ stato il successo più netto della stagione.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Un risultato che sottolinea l’ottimo momento di forma dei rossoneri. Nonostante i tanti infortuni – ieri si sono fermati anche Dest e Brahim Diaz – il Diavolo è riuscito a far filotto. Dopo il ko contro il Napoli, sono arrivate le vittorie contro Empoli, Juventus, Verona e appunto Monza.

Non è stata mantenuta la porta inviolata contro i brianzoli ma il Milan ha tanto di cui poter sorridere. Ieri è arrivo il successo con la maggiore differenza reti, nonostante l’importante turnover, che ha visto fuori dal primo minuto Tonali, Leao, Giroud e Kalulu, oltre chiaramente gli infortunati.

E’ stata la partita di Brahim Diaz, autore di due gol fantastici. Lo spagnolo ha dimostrato di poter giocare sia a destra che al centro, riuscendo a fare la differenza.

Milan, finalmente Origi: prima da titolare e gol

Divock Origi
Divock Origi (©LaPresse)

Ma è stata la partita anche di Divock Origi. Finalmente. L’attaccante belga, dopo un inizio complicato, per via di diversi problemi fisici, si è preso la scena.

Per la prima volta ha giocato titolare, mostrando a tutti di che pasta è fatto. L’ex Liverpool ha fatto valere il suo fisico e la sua velocità, contro la difesa brianzola, apparsa sempre in difficoltà. Ha svariato per tutto l’attacco, affondando sia centralmente che a destra.

Si è sacrificato, aiutando la squadra. Ha giocato per i compagni, servendo un assist per il gol di Brahim Diaz. Poi ha finalmente trovato il primo gol con la maglia del Milan. Un bolide, un missile terra-aria che si è infilato all’angolino.

Un fantastico modo per presentarsi ai suoi tifosi, che lo aspettavano da tempo. Divock Origi non è ancora al 100% ma ha dimostrato quanto può fare la differenza in un campionato come quello italiano. E’ un centravanti completo, che se sta bene fisicamente, può regalare soddisfazioni al Milan. Pioli sorride, ora può alternarlo con Olivier Giroud. Dopo un paio di mesi, l’idea iniziale del Milan è finalmente realtà. Origi, ora, non deve più fermarsi.