Milan, in 4 a caccia della conferma: mesi decisivi, non possono sbagliare

I calciatori del Milan che sono a caccia di conferme e di prolungamento entro la fine della stagione. 4 nomi in particolar modo.

La stagione del Milan, così come per tutte le altre squadre di Serie A, si fermerà oggi e riprenderà solo tra un mese e mezzo. Appuntamento a dicembre con la lunga seconda parte d’annata.

origi diaz theo
Origi, Brahim Diaz e Theo Hernandez (Ansa foto)

In questo periodo di pausa il club comincerà a fare le valutazioni sul futuro della squadra. Quali calciatori confermare al 100%, quali rimpiazzare e quali provare a riconfermare.

All’interno della rosa di Stefano Pioli vi sono in particolare 4 calciatori che andranno alla caccia della conferma nei prossimi mesi, visto che ad oggi il proprio futuro è ancora incerto.

Da Brahim Diaz a Dest: chi cercherà la conferma al Milan

I 4 calciatori segnalati dalla Gazzetta dello Sport sono coloro che attualmente hanno un contratto di prestito stagionale con il Milan, ma il loro cartellino è ancora di proprietà di un altro club.

Si tratta di Brahim Diaz, Tiemuoé Bakayoko (entrambi al secondo anno di prestito), Sergino Dest ed Aster Vranckx. Tutti con una situazione particolare, tutti a caccia di una riconferma definitiva.

Sergino Dest
Sergino Dest (acmilan.com)

Brahim Diaz è il calciatore che ha più possibilità di essere riscattato. Questa è la sua terza stagione in prestito al Milan, ha già vinto uno Scudetto e Pioli si fida di lui, anche se spesso è in competizione con De Ketelaere e Krunic per il ruolo di trequartista.

Il Real Madrid vuole 22 milioni di euro per il suo cartellino, ma i rossoneri proveranno ad abbassare le richieste, visto che difficilmente il talento di Malaga tornerà utile alla squadra di Carlo Ancelotti.

Sergino Dest e Aster Vranckx devono ancora dimostrare tanto. Il terzino statunitense, in prestito dal Barcellona, finora è piaciuto a metà. Si spera in un exploit al Mondiale per rivederlo in forma, anche se il riscatto dal Barça potrebbe essere costoso. Il mediano belga (proprietà Wolfsburg) è un possibile investimento, ma ancora non ha convinto Pioli.

Futuro invece ormai scritto per Bakayoko, prestito fin troppo ingombrante e poco utile. Il francese, proprietà Chelsea, potrebbe in realtà cercarsi una nuova squadra già a gennaio. A meno di un sorprendente cambio di prospettive da parte del Milan nei suoi confronti.