Clamoroso dalla Spagna: “Milan su Joao Felix”, i dettagli

Dalla Spagna arriva un’indiscrezione clamorosa sulla possibilità che il Milan prenda dalla Liga l’eventuale sostituto di Rafa Leao.

Paolo Maldini e Frederic Massara non si sono ancora arresi, ma più passa il tempo e più difficile diventa il rinnovo di Rafael Leao. L’obiettivo era quello di risolvere la questione prima della pausa per il Mondiale, però i due dirigenti non ci sono riusciti. C’è troppa distanza tra le parti.

L’entourage del giocatore pretende tanti soldi, più di quelli che il Milan offre. Bisognerà vedere se ci sarà la volontà di venirsi incontro, altrimenti diventerà inevitabile il divorzio nel 2023. La società rossonera non può permettersi di perderlo a parametro zero nel 2024, anno della scadenza.

Calciomercato Milan, dalla Liga il sostituto di Leao?

La dirigenza del Milan dovrà farsi trovare pronta nel caso in cui Leao dovesse essere venduto. È fondamentale trovare un sostituto all’altezza e già stanno circolando dei nomi in queste settimane. Dalla Spagna fanno sapere che uno di questi sarebbe Joao Felix, non contento all’Atletico Madrid. Rispetto al connazionale, è più una seconda punta che un esterno offensivo, ma nel futuro della squadra rossonera non va escluso un cambio di modulo.

Joao Felix
Joao Felix (©Ansa Foto)

Chiaramente l’operazione è complicatissima, praticamente impossibile, perché i Colchoneros hanno investito oltre 120 milioni di euro per comprarlo dal Benfica e non lo lasceranno partire a un prezzo basso. Solo in prestito oneroso con diritto di riscatto si potrebbe ragionare. Inoltre, c’è da considerare l’elevato stipendio da oltre 14 milioni lordi a stagione.

Pedro Bravo, presidente dell’Associazione degli agenti spagnoli, durante un suo intervento a El Chiringuito ha detto una cosa molto chiara: “Joao Felix ha chiesto da tempo al suo agente di portarlo via dall’Atletico Madrid. Vuole lasciare per giocare a calcio ed essere felice, cosa che non succede adesso”.

Il 23enne portoghese vuole andarsene dalla squadra di Diego Simeone, allenatore con il quale non ha un grande rapporto. Non sta giocando come titolare ed è scontento. Anche la Juventus sta monitorando la sua situazione, ma la sensazione è che siano più le società straniere ad avere la chance di ingaggiarlo. Attenzione al PSG e alle big della Premier League, che hanno maggiori risorse da investire.