Calciomercato Milan, strategia a sorpresa: via a giugno

Arriva una clamorosa indiscrezione di mercato in casa Milan. Il calciatore, nonostante se ne parli molto ben come una sorta di promessa futura, potrebbe fare le valigie tra meno di 6 mesi.

Da qualche anno a questa parte il Milan ha intrapreso un percorso vincente e di crescita esponenziale, azzeccando moltissime scelte e programmazioni, sia a livello societario che nel settore tecnico.

addio Milan giugno
Il Milan lo cede immediatamente – Milanlive.it

Per esempio le strategie di calciomercato sono risultate molto spesso giuste e coerenti con la filosofia del club. Prendere calciatori giovani e di prospettiva, segnalati dall’area scouting, e farli integrare con pazienza e con il lavoro sul campo.

Non sempre però questo tipo di acquisti possono risultare azzeccati al 100% o realmente utili alla causa. C’è sempre un margine di errore nelle operazioni portate a termine da Maldini e Massara. Oppure vi sono elementi, anche se di talento, che non fanno la differenza a Milanello e preferiscono esprimersi altrove.

Devis Vasquez subito via dal Milan? Il motivo è burocratico

Questo potrebbe essere il caso di un portiere che il Milan ha praticamente preso da pochissimi giorni. Un talento che sta alimentando la curiosità degli addetti ai lavori e che a breve potrebbe rientrare nelle gerarchie di Stefano Pioli.

Ci riferiamo al colombiano Devis Vasquez, il colpo a sorpresa di gennaio del Milan. Un estremo difensore classe ’98 che pare aver colpito i talent scout rossoneri grazie alle sue ottime prestazioni con la maglia del Guaranì, in Paraguay. Un acquisto che sa molto di scommessa.

vasquez futuro
Da decidere il futuro di Vasquez – Milanlive.it

Ma l’indiscrezione della Gazzetta dello Sport ha del clamoroso: nonostante Vasquez non sia quasi neanche sbarcato a Milanello, già si parla di possibile cessione a giugno del giovane portiere. Quasi un controsenso parlare di un giocatore appena ingaggiato e già messo in lista trasferimenti, ma dietro ci sarebbe un motivo burocratico.

Vasquez infatti ha il passaporto da extracomunitario ed il Milan, in caso di cessione a giugno, libererebbe per la sessione estiva di calciomercato ben due slot da riempire per nuovi calciatori extra UE. Insomma una mossa apparentemente conveniente in base alle attuali regole di compravendita dei calciatori non comunitari.

Inoltre pare che il portiere made in Colombia abbia già degli estimatori, ovvero alcuni club che lo seguivano già nelle scorse settimane prima dell’arrivo del Milan. L’esperienza di Vasquez in rossonero potrebbe dunque essere breve ma intensa, visto che in questi 6 mesi proverà a convincere dirigenti e staff riguardo alle sue capacità.

Quando debutterà Vasquez in Italia

In questi giorni intanto aumenta la curiosità per vedere Devis Vasquez debuttare nel Milan. Il portiere 24enne è sbarcato qualche giorno fa ufficialmente, dopo aver completato le pratiche burocratiche e le visite mediche di rito.

Vasquez si sta allenando a Milanello e sta cominciando a prendere confidenza con il gruppo. Qualcuno ha paventato una possibile titolarità già in Coppa Italia, contro il Torino domani sera, ma pare che mister Pioli confermerà ancora Tatarusanu tra i pali.

Il sudamericano dovrà nel frattempo mettersi in mostra e sperare in una chance più avanti, quando si sarà pienamente integrato nel calcio italiano. Anche se il ritorno a febbraio di Mike Maignan rischia di chiudergli le porte definitivamente.