Maurizio Sarri incontra la Lazio per decidere il futuro: “Il Milan dietro l’angolo”

Indiscrezione a sorpresa sul futuro di Maurizio Sarri: sull’attuale allenatore della Lazio ci sarebbe anche la corte del Milan.

La classifica di Serie A italiana in questo momento parla chiaro. Dietro al Napoli, che sta facendo da mesi un campionato a parte, spicca la Lazio di Maurizio Sarri.

Sarri Milan
Maurizio Sarri e l’ipotesi Milan – Milanlive.it

La squadra biancoceleste è sembrata la più continua tra le rivali per la zona Champions League. Non a caso Immobile e compagni hanno vinto diversi scontri diretti in questa stagione, come i due derby con la Roma, il duello con il Milan e di recente hanno persino sbancato il ‘Maradona’ di Napoli.

Il popolo laziale è pazzo di Sarri e dei suoi schemi, che stanno valorizzando in Serie A una rosa non lunghissima ma di ottima qualità. Eppure il futuro professionale dell’allenatore toscano è tutt’altro che scontato. In previsione c’è un incontro decisivo proprio con lo stato maggiore della Lazio.

Sarri, futuro incerto: tutte le possibili destinazioni

Maurizio Sarri è un uomo schietto, non semplice da accontentare anche se fa rendere sempre al massimo le proprie squadre. Eppure per la Lazio non sarà scontato riuscire a trattenerlo.

Claudio Lotito a parole ha promesso al ‘Comandante’ un contratto fino al 2025 ed un ruolo alla Ferguson. Ma vanno prima risolte alcune grane interne, legate anche al mercato ed al rapporto non idilliaco con il d.s. Igli Tare.

Per questo, come scrive Il Messaggero, Sarri potrebbe anche iniziare a guardarsi attorno. Il suo obiettivo è riportare la Lazio in Champions League per poi valutare altre opzioni. Se non arriverà il rinnovo a condizioni a lui gradite, potrebbe anche lasciare la capitale.

Sarri dopo Pioli
Sarri sondato per il dopo-Pioli – Milanlive.it

Tra i club che seguono l’evolversi della vicenda Sarri c’è anche il Milan. In attesa di capire il destino di Stefano Pioli, la società rossonera monitora la situazione dell’allenatore toscano, che potrebbe essere la scelta ideale futura. Oltre al Milan, anche Fiorentina, Tottenham, West Ham ed Everton sono sulle sue tracce.

L’agente Fali Ramadani intanto aveva portato alle orecchie di Sarri una maxi-offerta da 7 milioni netti a stagione dagli Emirati Arabi, ma l’allenatore laziale non vuole tentare tale esperienza, per il momento.

Sarri già vicino al Milan nell’estate 2015

Il Milan e Sarri si sono sempre stuzzicati e piaciuti, ma il matrimonio tra le due parti è finora solo stato sfiorato. Nel 2015 però Adriano Galliani fu vicinissimo ad ingaggiare Sarri come tecnico rossonero.

Sarri all’epoca era allenatore dell’Empoli ed era stato protagonista di una splendida scalata, oltre che di una salvezza meritata nel campionato precedente. Galliani fu folgorato dalle sue capacità, ma Silvio Berlusconi ed il resto della dirigenza apparvero poco convinti da questo ingaggio.

Il Milan preferì andare su un personaggio già noto e stimato come Sinisa Mihajlovic, mentre il Napoli decise di puntare tutto su Sarri. Il quale, dopo un inizio balbettante, conquistò la piazza napoletana a suon di gol, vittorie e un calcio mai visto prima.