L’alternativa a Emerson Royal e Tiago Santos è Matty Cash: chi è e perché il Milan lo vuole

Cash è un altro nome che piace tanto al club rossonero per la fascia destra: conosciamo meglio questo giocatore, da tempo nel mirino di Moncada.

Il Milan sembra intenzionato a comprare un nuovo terzino destro. Davide Calabria ha un contratto che scade a giugno 2025 e ancora non c’è accordo per il rinnovo. Stessa scadenza anche per Alessandro Florenzi, che però ha 33 anni e per il quale al momento non sono previsti discorsi inerenti un eventuale prolungamento.

Milan, piace Matty Cash dell'Aston Villa
Matty Cash nel mirino del Milan (Ansa Foto) – MilanLive.it

In queste settimane si sono fatti soprattutto due nomi per la corsia destra: Emerson Royal del Tottenham e Tiago Santos del Lille. Con gli agenti del primo c’è stato anche un incontro esplorativo il 27 maggio. Il suo cartellino viene valutato circa 20 milioni di euro dagli Spurs, mentre per quello del collega portoghese il LOSC chiede circa 15 milioni. Il 25enne brasiliano ha maggiore esperienza ed è reduce da una stagione non brillante, ha sicuramente tanta voglia di riscatto. Invece, il 21enne di Lisbona ha fatto bene al primo anno in Francia sotto la guida di Paulo Fonseca, indicato da molti come prossimo allenatore rossonero.

Cash al Milan, ritorno di fiamma: ruolo e caratteristiche

Oltre a Emerson Royal e a Tiago Santos, il Milan apprezza molto anche Matty Cash dell’Aston Villa. Era un obiettivo già nel calciomercato invernale 2020, quando militava nel Nottingham Forest. Non se ne fece nulla e nella sessione successiva laterale classe 1997 si è trasferito a Birmingham per quasi 16 milioni di euro.

Milan, piace Matty Cash dell'Aston Villa
Matty Cash nel mirino del Milan (Ansa Foto) – MilanLive.it

Nato in Inghilterra, ha però scelto la nazionale polacca per sua madre e ha preso parte al Mondiale 2022. Nell’ultima stagione con i Villans ha collezionato 46 presenze, 5 gol e 3 assist stagionali. In totale, con l’Aston Villa ha finora messo assieme 149 presenze, 9 reti e 10 assist. Ha un contratto che scade a giugno 2027 e al momento la richiesta del club inglese è abbastanza alta. Si tratta di una pista di mercato complicata per il Milan.

Cash in passato giocava come esterno di centrocampo, dalla stagione 2019/2020 si è trasformato definitivamente in un terzino. In questi anni ha lavorato sodo per migliorare a livello tattico, soprattutto per essere più efficace in fase difensiva (deve migliorare ancora). Quella offensiva rimane la preferita, potendo sfruttare la sua velocità e la sua forza fisica. Con Unai Emery si trova bene, anche se da giorni si parla dell’interesse per Denzel Dumfries dell’Inter e un eventuale arrivo dell’olandese potrebbe spingere il 26enne a cambiare aria.

Un retroscena sulla carriera

Il nazionale polacco ha anche una storia particolare. Nel 2012 aveva 16 anni e giocava nelle giovanili del Wycombe e fu bocciato a causa della sua struttura fisica, veniva ritenuto non ancora pronto: “Deve crescere“. Avrebbe potuto mollare il calcio e c’era chi glielo consigliava, genitori e professori inclusi. Ma non lo ha fatto ed è entrato nella FAB Academy, un’accademia per giovani talenti nella quale ha potuto approdare solo dopo aver stretto un patto con la madre.

Quest’ultima gli aveva detto di trovarsi un lavoro per il weekend e Matty ha accettato senza avere alcun dubbio. Quindi, sabato e domenica ha iniziato a lavorare come commesso in un negozio di abbigliamento per la catena di River Island. Per due anni si è dato da fare ed è stato premiato, visto che nel 2014 il Nottingham Forest lo ha preso dopo un’amichevole contro la FAB Academy.

Impostazioni privacy