TABELLINO

Sampdoria (4-4-1-1): Curci; Volta, Lucchini, Gastaldello, Ziegler; Mannini (86′ Accardi), Palombo, Tissone, Guberti (65′ Koman); Pazzini; Marilungo (67′ Pozzi). A disp.: Da Costa, Dessena, Cacciatore, Poli. All.: Di Carlo
Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Bonera; Gattuso, Ambrosini, Boateng (90′ Flamini); Seedorf (90′ Ronaldinho); Ibrahimovic, Robinho. Amelia, Zambrotta, Yepes, Jankulovski, Strasser. All.: Allegri
Arbitro: Mazzoleni
Marcatori: 43′ Robinho (M), 59′ Pazzini (S)

MILAN

ABBIATI 6,5: compie una grande e decisiva parata su Pozzi. Incolpevole sul gol.

BONERA 6: deve fare un mestiere che non è il suo, il terzino, ma lo fa con equilibrio spingendosi talvolta anche in avanti.

THIAGO SILVA 6,5: realizza grandi interventi difensivi, con calma e tanta tecnica.

NESTA 6: sempre equilibrato mobile e attento, ma commette troppi errori, soprattutto in occasione del gol.

ABATE 5,5: spinge, fa salire la squadra, ma viene superato con troppa facilità.

GATTUSO 6,5: crea una diga a centrocampo mostrando carattere, ma quando si tratta di tirare, meglio delegare ad altri.

AMBROSINI 6,5: forse il migliore del centrocampo rossonero e uomo assist, sprecato però, da Seedorf

BOATENG 6,5: sempre carico di un vero temperamento da lottatore e tanta voglia di fare, compie importanti entrate e si fa vedere spesso in zona tiro. Dall’89 sostituito da Flaminì s.v.

SEEDORF 5,5: gioca una discreta partita, risultando un po’ lento. Si mangia il gol partita. Sostituito, al 90’, da  RONALDINHO s.v.

ROBINHO 7: grande partita la sua, il migliore in campo. Mostra tutte le sue doti tecniche, dà velocità alla squadra e segna il gol partita

IBRAHIMOVIC 6: gioca per la squadra, serve un assist d’oro per Robinho, ma si spegne nel secondo tempo.

ALLEGRI 6: sempre fedele al proprio brevettato modulo, plasma un Milan più che competitivo. Unica nota negativa, non aver pensato prima ad un Ronaldinho che avrebbe meritato più spazio.

SAMPDORIA

CURCI 7: compie decisive parate che tengono a galla la Samp, anche se, avrebbe potuto fare probabilmente di più sul gol di Robinho. Nella ripresa salva la squadra su tiraccio di Seedorf.

VOLTA 5,5: Chiude come può su un Robinho in estasi.

LUCCHINI 6,5: gioca come sa ingabbiando Ibrahimovic e mostrando carattere.

GASTALDELLO 6,5: non commette sbavature e regale l’assist sul gol di Pazzini.

ZIEGLER 6: compie buoni interventi, rischiando talvolta troppo e si propone spesso in avanti.

MANNINI 5: gioca largo a sinistra, ma non riesce a spingere e ad incidere. Viene sostituito al 41 s.t da Accardi s.v.

PALOMBO 6,5: rientra alla grande, lottando e comandando il centrocampo.

TISSONE 5,5 : bravo ad intercettare, ma quando Robinho passa da lui, non cè nulla da fare.

GUBERTI 6: gioca bene ma deve andare al i là delle sue qualità. Al 20’ s.t. viene rimpiazzato da Koman 6 che si dimostra tenace proponendo importanti palloni.

PAZZINI 7: uomo d’oro della Samp, soprattutto ora che non c è Cassano. Resta a tratti in disparte , ma quando gli arriva il pallone giusto, insacca con freddezza.

MARILUNGO 5: gioca alle spalle di Pazzini, ma combina ben poco.          

DI CARLO 6: la sua Samp subisce l’arrembaggio del Milan, ma resiste e porta a casa il punto.

fonte: Edgardo Serio – www.milanlive.it