Lutto in rossonero. Dinho se ne va

MILAN, DINHO TORNA IN BRASILE – Proprio oggi, a Rio de Janeiro, è previsto l’ultimo incontro tra Adriano Galliani, Roberto de Assis e Ronaldinho per concludere la trattativa il più in fretta possibile e salutare definitivamente un giocatore che dal Milan ha avuto tanto e che per la squadra si è sempre battuto. Non è escluso che la sua forza d’animo e le sue capacità tecniche non potessero riemergere, ritrovare se stesso sarebbe stato importante per il morale e per tutto il mondo rossonero. L’accordo con la squadra sembra ormai stipulato, con la consapevolezza di voler incamerare quegli 8 milioni per la buonuscita del giocatore. Ora, per Dinho, non resta che guardare avanti e scegliere la propria strada. Ronnie è partito da Dubai prima dei compagni proprio per cercare una nuova soluzione per se stesso; una squadra che accetti di pagare la buonuscita e lo voglia tra le proprie fila. Se n’è andato senza salutare, probabilmente con una certa tristezza nel cuore. Galliani ha affermato: “é importante che curi i propri interessi”. E allora Dinho torna a San Paolo, con quel volo Emirates che l’aveva condotto a Dubai il 27, quando ancora sembrava potesse rimanere almeno fino al termine contrattuale. Beffato dall’arrivo di Cassano, Dinho se ne va. Era un’icona rossonera, tanto da aver colpito al cuore anche il presidente Silvio Berlusconi, non l’avrebbe voluto vedere in partenza dalla sua squadra ma, in definitiva, è sembrata la soluzione migliore per l’intera società di Via Turati. Proprio oggi Cassano debutta contro l’Al Ahil, mentre Dinho torna in Brasile. Una nuova maglia per il barese e un nuovo sorriso, ma per ogni sorriso in più deve scorrere una lacrima, in questo caso è quella di Ronnie. Non solo. Tutto il mondo rossonero rimpiangerà questa partenza. Almeno fino a quando non ricomincierà il campionato, sperando che anche senza Ronnie e senza Ibrahimovic in campo, Allegri riesca a vincere di nuovo facendo dimenticare quest’addio. Ci avviciniamo allo scudetto, intanto aspettiamo il 6 gennaio, a Cagliari con una formazione ancora nuova.

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it