Galliani ha parlato di mercato dal Work Shop di Livorno

MILAN, GALLIANI PARLA DI MERCATO DAL WORK SHOP DI LIVORNO – Adriano Galliani, durante il Work Shop del Milan che si è svolto a Livorno il 24 giugno ha rilasciato alcune dichiarazioni per i giornalisti presenti e MilanLive c’era, avendo la possibilità di cogliere tutte le sfaccettature e le indiscrezioni di questo delicato momento di mercato. Galliani si è concentrato proprio su questo aspetto parlando parzialmente del futuro e dicendo: “Non leggo il futuro anche perché è capitato che indovinassi i nostri movimenti o i nostri risultati ma potrei anche sbagliarmi, per ora la concentrazione deve rimanere sulla vittoria dello scudetto del prossimo anno e sul fatto di andare il più in là possibile in Champions League, vorrei che la squadra raggiungesse almeno i quarti di finale”. Ha parlato del desiderio di raggiungere la seconda stella prima dell’Inter (attualmente a quota diciotto come il Milan): “La storia ci insegna che ci sono tre squadre sempre in lotta per lo scudetto che sono Milan, Inter e Juventus, ora si è aggiunto il Napoli e probabilmente anche una Roma che, con la nuova gestione, potrebbe crescere molto ma questo ancora non lo sappiamo. Uno solo vince lo scudetto, sarà un anno molto difficile in cui dovremo cercare di tenere il Milan in alto. Proprio sul prato di Roma ho detto ad Allegri che dovremo arrivare alla seconda stella prima dell’Inter”. Abbiamo chiesto se fosse più facile vincere la seconda stella o arrivare nelle prime tre in Champions League e la risposta è stata molto esaustiva spiegando un motivo davvero determinante di questa difficoltà delle Italiane in Champions: “E’ molto più facile arrivare alla seconda stella perchè non abbiamo gli stessi ricavi delle squadre straniere e, di conseguenza, non possiamo mantenere grandi giocatori. Il discorso vale anche per i ragazzi che crescono nelle nostre giovanili, risparmiamo sul primo cartellino ma, qualora diventino davvero dei grandi campioni, avranno le stesse tentazioni di tutti gli altri e rischiamo di non poterli accontentare sul contratto, conseguentemente di perderli”. Il 5 luglio la federazione prenderà la decisione per quanto riguarda l’inserimento in squadra di un secondo extracomunitario e questo potrebbe portare a nuove svolte di mercato. Nel frattempo Galliani si è detto molto soddisfatto di quanto svolto finora: “Quest’anno sul mercato non ci serve molto, siamo a posto rispetto allo scorso anno in cui erano necessari acquisti importanti. Abbiamo già condotto El Shaarawy in rossonero quando lo voleva tutta Italia ed è stata una spesa importante per la società, può darsi, in ogni caso, che da qui allo scadere del mercato ci sia ancora qualche aggiustamento” .

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it