Il pensiero di Gigi...

SCIOPERO | BUFFON VA ALL’ATTACCO – Dal ritiro della nazionale azzurra che si prepara in viste delle qualificazioni ad Euro 2012 arriva l’attacco di Gianluigi Buffon sullo sciopero: “Sulle basi e modalità per il rinnovo del contratto collettivo, ci eravamo già trovati d’accordo parecchi mesi fa e ora incredibilmente è stata fatta questo tipo di retromarcia. Retromarcia che inevitabilmente può far pensare a tante cose. La prima fra tutte è che magari con tutte le problematiche che ci sono in Italia, con riforme, problemi politici e compagnia bella, penso che si voglia sviare il tutto, per addossare al calcio e al calciatore, delle responsabilità anche troppo grandi.leggiamo da Sky.it Se una nazione come la nostra fa tutto questo e crea tutto questo interesse intorno al calcio, significa che non è una nazione che ha un futuro proprio roseo. Come spesso accade, però, quando ci sono momenti delicati anche in politica, viene messo di mezzo il calcio, per creare un polverone per altri quindici giorni e magari non parlare di cose molto più serie ed importanti che riguardano la società nella quale viviamo.”

Il numero 1 della nazionale parla anche del punto più acceso delle discussioni fra calciatori e presidenti, l’articolo 7 sui fuori rosa: “L’articolo 7 sui fuori rosa? Ci siamo arenati per un problema che è il simbolo dell’incapacità di alcuni dirigenti. Se hai 30 o 40 giocatori in rosa, vuol dire che non hai saputo gestire la situazione.”

La redazione – www.Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it