Champions League, Milan-Viktoria Plzen: 2-0. Voti e pagelle del match

Il mago è tornato!

CHAMPIONS FASE A GIRONI | 2^ GIORNATA – Risultato Finale: Milan – Viktoria Plzen 2-0

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Seedorf; Emanuelson; Cassano, Ibrahimovic. All. Allegri.
A disposizione: Amelia, Taiwo, Bonera, Yepes, Zambrotta, Emanuelson, Ganz.

Viktoria Plzen (4-5-1): Cech; Rajtoral, Cisovsky, Bystron, Limbersky; Jiracek, Horvath; Petrzela, Kolar, Pilar; Bakos. All. Vrba.
A disposizione: Pavlik, Reznik, Sevinsky, Fillo, Darida, Duris, Hora.

Marcatori: Ibrahimovic 53′; Cassano 66′.
Ammoniti: Cisovsky; Petrzela; Horvath.
Espulsi nessuno.

UOMO PARTITA MilanLive: ZLATAN IBRAHIMOVIC

VOTI E PAGELLE MILANLIVE.IT

MILAN
Abbiati 6.5: Pronti via, al 2° minuto subito una grande parata su un pericolosissimo colpo di testa di Bakos. Attento per il resto della partita, ma mai particolarmente impegnato.

Abate 6: Fa il suo compito sulla sua fascia di competenza, molto più attivo nel primo tempo, visibilmente stanco nel secondo tempo. Dal’87esimo De Sciglio: S.v.

Nesta 6: Fa la sua solita partita, attento tatticamente e mai un errore. Ordinaria amministrazione.

T.Silva 7: Impeccabile. Sempre decisivi i suoi interventi in chiusura e in disimpegno. L’avversario non era dei più forti, ma mantiene sempre la giusta concentrazione.

Antonini 5.5: Poca spinta sugli esterni, poche sovrapposizione che obbligano i centrocampisti e gli attaccanti rossoneri quasi sempre a cercare lo sfondamento centrale. Esce per crampi e fa spazio a Taiwo. Dal 77′ Taiwo, voto 6: Acclamato da tutto il S.Siro in ogni sua progressione offensiva, il pubblico gli ha già perdonato l’opaca prestazione di sabato sera contro il Cesena.

Van Bommel 6+: Primo tempo in cui l’olandese va spesso in difficoltà, in ritardo e si fa bruciare in velocità dagli attaccanti avversari. Secondo tempo che invece lo vede molto più sicuro e meno impegnato anche grazie alla maggior pressione di tutto il Milan in fase di non possesso.

Nocerino 5.5: Non una delle migliori partite quella giocata da Nocerino, ruba pochi palloni agli avversari, anche perché deve sempre correre al’indietro quando gli avversari ripartono.

Seedorf 7: Il migliore del Milan dopo Ibrahimovic. Sempre pericoloso quando inventa la giocata, primo tempo non particolarmente ispirato, ma nel secondo tempo sale in cattedra il genio del professor Clarence. Si sposta in posizione più avanzate, ed è li che crea i maggiori pericoli, quando cerca lo scambio con i due attaccanti. Esce tra gli applausi di tutto il S.Siro. Dal 70′ Aquilani, voto 5: Richiamato più di una volta da Allegri per la troppa leziosità delle sue giocate, perde troppi palloni e non è quasi mai decisivo in zona offensiva: si è cullato troppo del risultato favorevole.

Emanuelson 5.5: Un buon primo tempo per il 28 rossonero, qualche spunto quando parte da destra. Seconda parte di gara nella quale sparisce totalmente dal campo. Ogni tanto abbozza il pressing, e non è mai pericoloso nelle ripartenze una volta conquistata palla.

Cassano 7-: Era destinato a partire a inizio stagione, ora è diventato insostituibile per questo Milan incerottato. Ha subito l’occasione per sbloccare il match già al 4° minuto di gioco, miracolo di Cech. Al 66esimo chiude la partita siglando il gol numero 2.000 dell’era Berlusconi, su un magico assist di Ibra.

Ibrahimovic 8: E’ tornato il Mago, ed è più forte di prima. Ogni pallone che tocca è una melodia per il popolo rossonero. Quando si trova spalle alla porta, ha sempre pronto il colpo decisivo: come nell’occasione del rigore, quando con un tocco col piede, alza il pallone e lo fa sbattere sulla mano dell’avversario. Manco a dirlo, va lui dal dischetto e spiazza il portiere. Grandissimo lo stop che porta al 2 a 0, altrettanto illuminante l’assist per Cassano che batte Cech con un grande pallonetto. Da pelle d’oca la magia che compie al 59esimo lo svedese: addomestica un pallone altissimo, punta l’avversario palleggiando e serve l’assist per Seedorf che non concretizza nonosante l’aiuto di Cassano. Ibra è tornato, e si vede.

All. Allegri 6: Primo tempo di grande sofferenza. Si lamenta con i suoi ragazzi perché colpevoli di sfondare sempre centralmente senza mai attaccare sugli esterni. Nel secondo tempo il Milan si sveglia ed è più cattivo in zona offensiva, Ibra sblocca e favorisce il raddoppio di Cassano. Calo di concetrazioone subito dopo i due gol che fa imbestialire il Mister che se la prende soprattutto con Aquilani. C’è ancora molto da lavorare ma questa è la strada da seguire.

VIKTORIA PLZEN
Cech 6.5
Rajtoral 6
Cisovsky 4.5
Bystron 6-
Limbersky 6
Jiracek 6-
Horvath 7
Petrzela 6+
Kolar 6.
Dal 90esimo Darida: s.v.
Pilar 4.5
Bakos 6.
Dal 67′ Duris, voto 5.5.
All. Vrba 6:
Imposta la partita puntando per lo più sul contropiede. I cechi creano molte occasioni pericolose ma purtroppo per loro non riescono a concretizzare.

Giacomo Giuffrida – www.Milanlive.it