Juventus-Milan, la gioia di Chiellini e Buffon, l’avvertimento di Vucinic

JUVENTUS MILAN – Di seguito le dichiarazioni nel post-partita Juventus-Milan di Buffon, Chiellini e Vucinic, naturalmente felici per la grande vittoria contro i rossoneri.

CHIELLINI – «Non potevamo perdere questa partita. La sensazione è sempre stata quella di avere la gara in mano. Eravamo pronti su ogni pallone a recuperarlo e a ripartire. Si avvertiva fin dall’inizio però che poteva essere una serata speciale, perché l’atmosfera dello stadio ci ha caricato e ci ha aiutato a dare tutto in campo».

BUFFON – «Questa Juve sta per diventare una squadra di valore, quelle di Lippi erano già grandi e provavanoa vincere la Champions. Se c’è qualcosa che accomuna quei tempi a questi sono lo spirito e la grande forza morale e fisica che mettiamo in campo. Cosa è cambiato rispetto al recente passato? Tante cose: in primis, alcuni giocatori di valore che nel frattempo sono arrivati. E altri si sono ritrovati, quando in realtà parevano un po’ imbolsiti. Non ci sentiamo assolutamente la squadra più forte. La sola cosa che ci può avvantaggiare è che, non giocando durante la settimana, possiamo avere più energie psicofisiche da spendere. E giocare in un certo modo ci permette di annullare il gap che ancora ci separa dalle grandi del nostro campionato. Siamo molto motivati: crediamo tutti fortemente in questo progetto, forse negli anni passati non era proprio così. Faccio io per primo autocritica,evidentemente: adesso ci godiamo questo momento e basta. Non penso siamo ancora all’altezza di Inter, Milan e Napoli: ma con il giusto atteggiamento potremo lottare fino alla fine per grandi traguardi. Vincere poi è un altro paio di maniche ancora».

VUCINIC – «Siamo lassù ed è bellissimo. Ma dobbiamo anche sapere che, stando in alto, sarà più facile cadere».

La redazione di Milanlive.it