MILAN BATE BORISOV – Continuano ad arrivare i commenti dopo la vittoria del Milan sul Bate Borisov. Di seguito trovate le dichiarazioni di Van Bommel e Nocerino, tutti e due scesi in campo ieri sera a San Siro.

VAN BOMMEL“Gioco tutte le partite? E’ vero, ma qui sono tranquillo, vivo bene, mangio e bevo bene. Così è più facile. Se mi piace la tattica italiana? Certo, sono olandese, vengo da un piccolo paese e per vincere con i grandi dobbiamo prediligere con la tattica e la tecnica. Credo che il campionato italiano sia un mix tra quello inglese, tedesco e spagnolo. L’errore e la parata di Abbiati? Mamma mia! Christian ha fatto una grande parata, volevo metterlo alla prova dopo che con il Palermo non ha parato molto”.

NOCERINO – “Io darei 10 a Messi anche se non gioca, è talmente forte che è un piacere vederlo giocare, è l’unico calciatore che si avvicina a Maradona, ed ho detto tutto, perchè se ci si avvicina al più grande vuole dire che si è incredibili. Noi, comunque, vogliamo giocarci il primo posto a Milano contro questo Barcellona, vogliamo fare bene e provarci. Avverto la differenza a giocare a sinistra, ma soprattutto credo che il merito sia dei compagni che mi consentono di divertirmi e di giocare con serenità. Giochiamo con gioia, il mister ci mette sempre molto bene in campo e si vede. Io ho sempre detto di ammirare Gattuso, parliamo di un grandissimo campione che ha vinto tutto ed ha fatto la storia di questa squadra, il paragone secondo me è azzardato. Mi fa sempre piacere essere accostato a questi campioni, ma io sono all’inizio, lui gioca a grandi livelli e vince da molti anni. Io mi sto divertendo tantissimo, giocare con questi campioni rende tutto più semplice, lo staff rossonero è eccezionale: ti aiuta , ti consiglia, ti sta vicino, ci voleva solo un po’ di tempo, io e Aquilani ci stiamo conoscendo meglio con la squadra, si sono recuperati gli infortunati, siamo migliorati tutti nella forma, e adesso i frutti si vedono. A sinistra? Io ho giocato 5 anni a sinistra, me lo sento cucito addosso quel ruolo ma mi sono sempre messo a disposizione. Io, però, sono una mezz’ala sinistra e mi diverto un po’ di più perché conosco meglio i movimenti. Sto bene fisicamente, mi diverto e alleno la mia resistenza, ci sono degli ottimi addetti ai lavori che mi aiutano a Milanello. Le parole su Gattuso? A mio avviso secondo me qualcuno le ha fraintese, con Rino c’è un grande rapporto, c’è tanta stima, io dico di non essere come lui perché è una leggenda e ha fatto la storia del Milan, per me è troppo, i grandi giocatori sono inarrivabili, ci si può avvicinare, ma essere un sostituto di Rino non credo anzi, vorrei giocare con lui spero di farlo al più presto. E’ un grande uomo ci conosciamo da tempo ed è un grandissimo campione. Lecce? L’anno scorso io ho vinto 4-1 spero di portare fortuna, affrontiamo una buona squadra ma noi non ci dobbiamo fermare, dobbiamo sempre provare a vincere“.

La redazione di Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it