Milan » Milan News » Milan-Bate Borisov, voti e pagelle Corriere dello Sport: Abbiati fa il miracolo, Nocerino brilla

Milan-Bate Borisov, voti e pagelle Corriere dello Sport: Abbiati fa il miracolo, Nocerino brilla

MILAN BATE BORISOV VOTI PAGELLE – Di seguito vi presentiamo i voti e le pagelle di Milan-Bate Borisov, sfida giocata ieri sera in quel di San Siro e conclusasi con il risultato di 2 a 0 in favore dei padroni di casa. I voti, a cura de Il Corriere dello Sport, premiano il grande intervento di Abbiati, la prestazione di Nocerino a sinistra e la prova, con rete annessa, di Ibrahimovic.

MILAN
ABBIATI 7 E’ un autentico miracolo quello che al 31’ gli riesce su Bressan.

ABATE 6.5 Un’altra splendida performance, un autentico martello pneumatico che perfora la fascia destra. Peccato per quell’erroraccio in avvio di ripresa.

NESTA 6.5 Grande sicurezza, anche se non vederlo più nell’area avversaria quando ci sono angoli o punizioni testimonia il passare degli anni.

Mexes (39’ st) ng.

BONERA 6 Sarà che questo Bate è modesto quanto non mai, certo è che pure Bonera fa la sua figura.

TAIWO 6 Conquista i primi applausi a San Siro con un tiro al volo da posizione impossibile, che peraltro esce di cinque metri. Diventa l’idolo dei tifosi per tutto il match.

AQUILANI 6.5 Dopo nemmeno 4’ ha l’occasione per sbloccare il risultato: alto. All’11’ tira a botta sicura: palo. Al 28’ tira troppo centrale: parato. Attivissimo, per capirci.

VAN BOMMEL 5.5 L’erroraccio alla mezzora ne macchia la prestazione in maniera indelebile. Ringrazia Abbiati per cinque minuti, sa bene che danno stava per provocare.

NOCERINO 7 La fascia sinistra gli… dona. Dalle parti di Firenze, nessuno si sarà lamentato, vedendolo giocare ieri in Champions.

BOATENG 6.5 Alla fine gioca, e forse non solo perché Robinho va in panchina. Resta la controfigura di un anno fa, finché al 25’ della ripresa mette tutta la rabbia che ha in corpo nel tiro che diventa un siluro e porta il Milan sul 2-0.

Emanuelson (33’ st) ng.

IBRAHIMOVIC 7 L’importante è… segnare. Quarto gol in stagione, secondo in Champions. E’ sempre lui a fare la differenza.

CASSANO 6 Non negativo, ma i picchi di rendimento del recente passato, forse per la stanchezza, restano una chimera.

Robinho (17’ st) 6.5 Subito un grande impatto sul match.

All. ALLEGRI 6.5 Aggiustati i ruoli, ritrovati i campioni, il Milan viaggia che è un piacere.

BATE BORISOV

GUTOR 6.5 Molto bravo con i piedi, trova sempre la posizione giusta.

BAGA 6 Prende fiducia con il passare dei minuti.

RADKOV 5.5 Conscio dei suoi limiti e della forza rossonera, fa lo stopper vecchia maniera.

SIMIC 6 Sa mettere anche il fisico contro Ibrahimovic. Il che significa che il coraggio non gli manca.

YUREVICH 5 Non ne azzecca una.

VOLODKO 6 A centrocampo è l’uomo d’ordine.

LIKHTAROVIC 5.5 Centrocampista, malgrado il numero 2 sulla schiena, prova la conclusione da 30 metri. Inoffensivo. Ma coi piedi ci sa fare.

Olekhnovich (21’ st) 5 Legnoso.

KONTSEVOI 5 Si trasforma spesso in difensore aggiunto, sulla fascia di Nocerino e Taiwo. Inutilmente.

RENAN BRESSAN 5 Certamente il giocatore con più classe e con maggiore talento. Ma la concretezza è un’ altra cosa.

Pavlov (32’ ast) ng.

BORDACHEV 6.5 Uno dei più pericolosi, impegna Abbiati in avvio di ripresa.

KEZMAN 5 Inesorabilmente sul viale del tramonto.

Skavic (26’ st) ng.

All. GONCHARENKO 5.5 Non approfitta del passaggio a vuoto del Milan nei primi minuti del secondo tempo. Lì avrebbe dovuto e potuto osare di più.

ARBITRO

HAGEN 6.5 All’esordio in Champions League, vede benissimo un contatto Radkov-Van Bommel nell’area bielorussa, che non è da rigore. E nel complesso non sbaglia quasi nulla.

La redazione di Milanlive.it