Milan » calciomercato milan » Milan, Allegri sicuro: Lo scudetto lo vinciamo noi, il contratto? Ne abbiamo già parlato…

Milan, Allegri sicuro: Lo scudetto lo vinciamo noi, il contratto? Ne abbiamo già parlato…

MILAN ALLEGRI – Bella intervista rilasciate dall’allenatore del Milan, Allegri a Quotidiano.net. Il tecnico livornese ha toccato diversi argomenti, dalla Champions, allo scudetto passando per il contratto in scadenza.

SULLA GARA COL BARCELLONA – “Adesso la squadra catalana è la più forte ed è pure quella che pratica il calcio migliore. Però poi la partita la si deve giocare, e noi a Barcellona, almeno per venticinque minuti, ci siamo espressi bene. E se avessimo sfruttato meglio la fase offensiva potevamo andare sul 2-0. Quando i rossoneri non perdono le prime tre partite di Champions arrivano almeno in semifinale? E’ un dato statistico importante e che può darci fiducia, ma credo sia difficile arrivare in fondo. Però se finiamo primi nel girone…”.

SULLO SCUDETTO
– “In questa società ci sono tutti i presupposti per rivincere. Inizio di stagione lento? Andrebbero analizzate tutte le situazioni capitate dal 12 luglio ad oggi: una preparazione ad hoc per la finale di Supercoppa, il successo contro l’Inter, il calo di tensione, la sosta forzata e soprattutto gli infortuni. Tanti problemi che tutti insieme hanno causato la mancanza di risultati nonostante le buone partite. Resto dell’idea che ci mancano diversi punti, abbiamo giocato male solo a Torino con la Juventus. Chi vince lo scudetto? Il Milan”.

SUL TRIO IBRA CASSANO BOATENG –Zlatan è come tutti. Serve un po’ il bastone e un po’ la carota. Non vuole mai perdere e a volte lo si responsabilizza più del dovuto. Ma resta un campione in grado di fare la differenza. Antonio Cassano invece aveva solo bisogno di fiducia e il Milan gliel’ha data, soprattutto in un reparto dove c’è grande competizione, e quella dell’esser fuori peso forma è stata una bischerata. Boateng? Milano è una città che offre tanto e dove si dice di tutto. Lui deve solo imparare a gestire la sua vita privata, al resto non va dato eccessivo peso”.

SUL CONTRATTO IN SCADENZA – “Quando la società mi chiamerà. Abbiamo già parlato, e c’è stata la stretta di mano. Adesso mancano solo le firme, più avanti le metteremo…“.

La redazione di Milanlive.it