ROMA MILAN CONFERENZA ALLEGRI – Di seguito la conferenza stampa completadell’allenatore del Milan, Massimiliano Allegri, in vista del match di domani sera contro la Roma. Le dichiarazioni sono prese direttamente dal sito ufficiale rossonero

“Domani sarà una partita tutt’altro che semplice. La Roma gioca molto bene, ha fatto un’ottima partita mercoledì e ha perso immeritatamente. Giocarci contro è molto difficile, bisogna fare una grande prestazione sia sul piano tecnico che su quello dinamico. Domani c’è la disponibilità da parte di tutti. E’ una partita che vale lo scudetto, è uno scontro diretto. E’ necessario giocarla in modo dinamico e portare a casa un risultato positivo, perché mancano due partite di campionato alla sosta e per noi è impossibile arrivarci senza essere agganciati alla vetta della classifica. Domani ci sono tre punti in palio e dobbiamo fare una partita che ci consenta di dare seguito alle tre vittorie consecutive. Dobbiamo arrivare alla sosta nella migliore situazione possibile in classifica, anche perché siamo partiti in ritardo
“.

La Roma ha fatto un ottimo mercato e sta facendo un passaggio generazionale, ha fatto acquisti giovani di grande qualità tecnica. Luis Enrique sta trasmettendo grandi idee“.

“I giocatori stanno quasi tutti bene. Domani dovrebbe rientrare Van Bommel al posto di Ambrosini. Ho un dubbio tra Robinho e Cassano. Antonini resterà fuori pe il problema alla caviglia. Rientrerà invece Nesta. Dovrò sciogliere un dubbio tra Taiwo e Zambrotta. Abbiati sta facendo molto bene“.

“Abbiamo preso 8 gol in tre partite, ma nelle ultime siamo migliorati non abbiamo preso gol in quattro partite. Credo che siamo sulla buona strada, perché bisogna andare a eliminare errori in fase difensiva e quando stiamo costruendo l’azione, anche se in parte lo abbiamo fatto, non c’è dubbio che per vincere lo scudetto bisogna avere la prima o la seconda difesa più forte del campionato“.

“Non è che con il Parma siamo entrati con un approccio sbagliato, ma per la prima mezzora non abbiamo creato situazioni pericolose. Dopo l’1 a 0 è tutto cambiato. Domani sappiamo che sarà tutta un’altra partita, uno scontro diretto e va giocata nel migliore dei modi
“.

Antonio Cassano ha fatto benissimo fin qui. E’ in una buona condizione fisica. Sta disputando la miglior stagione della sua carriera per instensità atletica e tecnica. Si è messo a disposizione della squadra, si è messo in discussione e questo è importante. C’è solo da rimanere tranquilli, lavorare e continuare in questo modo“.

“Robinho negli ultimi due tre giorni sta molto meglio. Domani mattina deciderò se schierarlo dal primo minuto. Mexes ha una piccola fratturina alla mano, dopo la botta subita nell’allenamento di ieri. Dovrà stare fuori 7 giorni circa”.

“Seedorf ieri ha fatto un buon allenamento, ma essendo stato fuori 25 giorni, mi sembrava poco un solo allenamento per convocarlo“.

Aquilani con il Parma ha fatto una buona partita. E’ andato vicino due volte al gol, ha dato ordine. Ambrosini ha disputato una buona partita e credo che piano piano stia crescendo di condizione. Van Bommel aveva bisogna di recuperare. Sono due buoni giocatori, affidabili tutti e due, ma giocano nello stesso ruolo, se gioca uno sta fuori l’altro“.

Al Milan devono restare tutti, perché il Campionato è lungo e avrò bisogno di tutti. Nell’ultima settimana ho visto meglio Inzaghi. Se non è convocato è solo perché ritengo che gli altri siano più avanti di lui come condizione. Con Pippo non ci sono problemi. Io dal Milan non mando via nessuno, per me Pippo rimane e sarà utile nel proseguo del campionato”.

“Credo che portare Inzaghi in ritiro per poi lasciarlo in tribuna sia un po’ una mancanza di rispetto. Io faccio tutte le scelte per il bene del Milan, perchè alla fine quel che conta è il Milan indipendentemente da Allegri e dai singoli giocatori”.

Dobbiamo fare qualche punto in più. Abbiamo vinto con le piccole, è positivo, è un dato molto importante, certo nel girone di ritorno dovremo fare meglio negli scontri diretti. Quello che conta è domani: bisogna fare un risultato positivo, perché per noi sarebbe importante“.

Francesco Totti è un grande campione, inventa sempre qualcosa sia con palla in movimento che da fermo. E’ un punto di riferimento per la squadra e quindi è sempre un pericolo per gli avversari, e quando giocano contro di noi meno campioni ci sono in campo meglio è“.

La redazione di Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it