Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, Ariedo Braida in Mission Impossible in Brasile: ecco tutti i giocatori visionati

Calciomercato Milan, Ariedo Braida in Mission Impossible in Brasile: ecco tutti i giocatori visionati

CALCIOMERCATO MILAN – In attesa di conoscere il tanto sospirato nome del dopo Cassano (Drogba e Maxi Lopez i papabili), Ariedo Braida prende l’aereo per il suo amato Brasile, dove manca da circa un mese. Nel precedente viaggio erano stati monitorati principalmente Casemiro (San Paolo), Oscar (Internacional) e Paulinho (Corinthians). Stavolta il ds rossonero ha seguito la gara tra Vasco da Gama e Botafogo, match scudetto ma soprattutto bottega di talenti. Obiettivo numero uno: Anderson Vital da Silva, detto Dedè (23). Si tratta di un imponente centrale difensivo (193 cm) che ha già esordito nel Brasile di Mano Menezes e Braida ha ricevuto solo conferme. Il difensore è persino andato in gol nel due a zero finale ed ha convinto a pieno anche il vicino di poltroncina Fabio Paratici, ds della Juventus. Il giocatore ha recentemente dichiarato di voler proseguire la carriera in Brasile, che gli concederebbe più opportunità in ottica Nazionale, ma la concorrenza tra Milan e Juventus (che già lo preferisce a Rhodolfo) è già partita. Una clausola del suo contratto, in scadenza nel 2014, permette la fuga dinanzi a 4 milioni di euro, una cifra davvero appetibile.
Non solo Dedè: i due direttori sportivi hanno potuto ammirare le gesta di Romulo Borges Monteiro (21), sponda Vasco. E’ un centrale di centrocampo dotato di un ottimo palleggio, anche lui in orbita Seleçao. Costa 8 milioni e piace naturalmente anche alla Juve.
Anche il Botafogo ha offerto diversi spunti. Elkeson (22), trequartista dal gol facile paragonato a Sneijder, è molto apprezzato da Antonio Conte; la coppia centrale Bruno Cortes (24)- Fabio Ferreira (27), a parere degli addetti già pronta per l’Europa.
La ricerca di Ariedo Braida esula dal big match di ieri sera: il ds rossonero ha anche visionato la sfida tra Fluminense ed America ed ha appuntato due nomi sul taccuino, uno per squadra. Si tratta del volante giramondo Amaral (28, sponda America) e di Rafael Moura (28), centravanti del Fluzao con una breve esperienza in Francia al Lorient. In questa gara ha siglato la sua 11 esima rete stagionale (da sommare alle quattro in Coppa Libertadores) e si candida come alternativa ai soliti noti per rinforzare l’attacco rossonero.
Il viaggio di Braida terminerà con la visione di Rodriguinho (23), mezzala-trequartista dell’Atletico Mineiro e Ralf (27), mastino del Corinthians, carbon copy di Sandro del Tottenham.
Solo distaccata ammirazione nei confronti del tanto chiacchierato Leandro Damiao (22), fenomeno dell’Internacional. Viene paragonato sia a Pato che a Ibrahimovic ma il Milan non sembra intenzionato a sganciare i 30 milioni di euro richiesti dalla società di Porto Alegre. E’ già stata declinata un’offerta della Fiorentina pari a 12 milioni ed il destino del centravanti di Jardim Alegre potrebbe coincidere con i colori nero arancio dello Shakhtar Donetsk, pronto ad offrire circa 40 milioni di euro (in estate il Malaga aveva messo sul piatto 23 milioni più 3 netti al ragazzo, invano).
Il Brasile è terra di talenti ma anche di forti speculazioni: tra società esterne, procuratori, fratelli e santoni, i cartellini dei giocatori sono controllati da mezzo mondo e le trattative risultano sempre più complesse e dispendiose. Ce la farà Ariedo “Tom Cruise “ Braida a tornare indenne dalla trasferta in Brasile, magari con qualche campioncino?

Davide Capogrossi – www.milanlive.it