CALCIOMERCATO MILAN – Crede nello sbarco a Milanello di Tevez, l’agente Fifa Giocondo Martorelli, un po’ meno, in quello di Mario Balotelli: “Per quanto riguarda Tevez non la vedo facile – dice a Tmw – perché dipende molto dall’aspetto economico. Ma Galliani ci ha sempre riservato sorprese che sono andate a buon fine, quindi non mi stupirei se alla fine riuscisse a conclude l’operazione. Tevez? Il Milan è una grandissima società. Ha gestito i giocatori nel miglior modo possibile. Quindi non lo vedo un problema. Perchè chi veste il rossonero sa che deve comportarsi in un certo modo. Gli stessi calciatori che arrivano lì, si comportano in modo diverso”. Sul perché non ha reso a Manchester: “Sono problematiche che bisognerebbe conoscere dall’interno. Sicuramente Tevez vorrebbe giocare sempre. Mancini ha ritenuto opportuno non farlo giocare e così, la situazione, penso sia diventata ingestibile. Ma il Manchester City come cultura e blasone non è il Milan. Chi va al City pensa di essere una prima donna. In rossonero no”. Martorelli crede poco all’ipotesi Balotelli: “Questa è una suggestione un po’ avventuristica. Balotelli al Milan credo sia un’utopia. Perché non credo che il City se ne voglia disfare. E quando lo vai a chiedere le cifre sono importanti. Non credo quindi che il Milan sia in grado di fare un’operazione del genere, al momento“.

La redazione di Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it