Milan » Milan News » Bologna-Milan, la voce dei protagonisti: Abate, Van Bommel ed Emanuelson

Bologna-Milan, la voce dei protagonisti: Abate, Van Bommel ed Emanuelson

BOLOGNA-MILAN – Di seguito le principali dichiarazioni rilasciate da alcuni dei protagonisti rossoneri del match Bologna-Milan.

VAN BOMMEL –Partita un po’ strana, abbiamo perso due punti dal momento che siamo andati in vantaggio dopo il rigore con venti minuti di gara. Dopo sul 2-2 era ancora aperta, non abbiamo giocato male ma non è stato sufficiente per vincere. L’atmosfera calda ha inciso sulla squadra dopo il mani di Seedorf? No noi eravamo tranquilli, in quel caso era rigore ma c’era anche per noi nella ripresa, comunque l’arbitro è un uomo e può sbagliare. Questi episodi, però, potrebbero spingere ad arrivare finalmente ad un aiuto elettronico o tecnologico, sarebbe più facile. Siena e Cagliari? C’è bisogno di 6 punti, domani gioca la Juve e vedremo, noi però dobbiamo vincere per stare vicino alla testa, cosa che potrà servire ad iniziare poi bene anche a gennaio”.

ABATE – “E’ strana da mandar giù, loro hanno messo in campo le armi che possiedono: molta corsa e aggressività, noi siamo stati col freno a mano tirato per un po’ e ci dovevamo credere di più già nel primo tempo. Nella ripresa ci siamo detti di entrare subito con ritmo e invece non è stato così e la partita è diventata più equilibrata, ma sono comunque gare da vincere, con maggior cattiveria potevamo portare a casa i 3 punti. Siamo il Milan e sappiamo della nostra forza ma non possiamo cullarci su questo, dobbiamo dimostrarlo ogni domenica contro ogni avversario. Loro sono durati tutti i 90 min. dal punto di vista fisico e nell’atteggiamento di gioco e noi dovevamo e potevamo trovare altre soluzioni per andare a vincere. 6 punti con Siena e Cagliari? Sì ma anche su questa dovevamo già puntare forte ai 3 punti, comunque pensiamo al Siena, non è in un gran momento, ma conosciamo il loro mister e le qualità che possono mettere in campo”.

EMANUELSON – “Oggi è stato difficile, ma quando siamo passati in vantaggio pensavamo di avere in mano la partita. Dopo però il Bologna ci ha raggiunto: oggi non è stato facile. E’ importante vincere le prossime partite, la Juve rimane prima. Dobbiamo vincere contro il Siena e il Cagliari”.

Matteo Mauri – Milanlive.it