Milan » Milan News » Lazio-Milan, Allegri: Sconfitti laddove non lo meritavamo, come nel derby

Lazio-Milan, Allegri: Sconfitti laddove non lo meritavamo, come nel derby

MILAN, LA DELUSIONE DI ALLEGRI – Ai microfoni di Mediaset Preminum Massimiliano Allegri commenta la sconfitta proprio all’uscita da quel campo maledetto: “Non abbiamo fatto una buona partita, nonostante abbiamo tenuto il possesso per tanti minuti, creando qualche occasione nel primo tempo, senza concedere nulla alla Lazio, poi al primo episodio siamo stati puniti. Aldilà del rigore, abbiamo giocato male. La Lazio tendeva a rallentarci il ritmo e noi ci abbiamo messo del nostro, purtroppo siamo usciti sconfitti in una partita che alla fine non meritavamo di perdere. Ci sono delle indicazioni importanti dopo il derby: abbiamo perso allo stesso modo. Bisogna metterci più attenzione e avere più cattiveria, sia quando attacchiamo che quando difendiamo”. Un Milan che sta facendo una fatica incredibile soprattutto negli scontri diretti di cui, finora, non ne abbiamo vinto nemmeno uno, bisogna cambiare qualcosa e stabilire dove siano le carenze più gravi della squadra: “A centrocampo ci hanno messo in difficoltà, perché non riuscivamo a sviluppare gioco, eravamo troppo lenti. Nel primo tempo abbiamo giocato con Ibra davanti e due dietro che gli giravano intorno, la squadra non ha risentito di questo, dovevamo solo fare meglio nella fase offensiva. Nel primo tempo avevo chiesto a Ibra di venire fuori per permettere l’inserimento di Robinho ed El Shaarawy, nel secondo tempo, invece, Zlatan ha fatto più il punto di riferimento davanti e abbiamo creato qualche pericolo. Abbiamo preso un gol abbastanza fortuito ma ripeto che questa sconfitta è simile a quella nel derby, dobbiamo migliorare in questo tipo di partite. Fortunatamente siamo ancora ad un punto, anche se la Juve ha una partita in meno. Bisogna migliorare negli scontri diretti perché sono quelli che fanno la differenza. Con il rigore la partita poteva cambiare ma la prestazione non è stata brillantissima”.

Ai microfoni di Sky Sport dice: Ultimamente, anche vincendo, non avevamo avuto la cattiveria giusta per vincere un campionato. Abbiamo perso due partite simili con Inter e Lazio, praticamente uguali, su errori che abbiamo fatto e che capitano quando giochi con poca attenzione e poca cattiveria”. “Purtroppo i numeri sono questi, bisogna migliorare qualcosa e per farlo dobbiamo cambiare testa, il problema non è che non corriamo, ma ci manca quel qualcosa in più per vincere certe partite, non si può sempre vincere, ma se avessimo pareggiato qualche scontro diretto avremmo qualche punto in più noi e meno gli altri”.

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it