Milan » Milan News » Pre Milan-Atalanta, Allegri: gli scontri diretti hanno pesato molto..

Pre Milan-Atalanta, Allegri: gli scontri diretti hanno pesato molto..

PRE MILAN-ATALANTA, ALLEGRI – Dopo il risultato motivante contro il Siena il Milan si avvia verso la sfida contro l’Atalanta (mercoledì ore 20.45), ecco le dichiarazioni del Mister in conferenza stampa: “Credo che siamo ancora in lotta per lo scudetto ma le possibilità sono effettivamente ridotte. Dobbiamo vincere con l’Atalanta per non consegnare lo scudetto alla Juventus. Mancano solo 3 giornate, non bisogna pensare a quello che potrà succedere mercoledì, adesso si comincia a pensare all’annata. Non ho intenzione di cancellare quest’annata, alla fine è stata positiva, nonostante tutto abbiamo vinto la Supercoppa e abbiamo lottato sia in Champions che in Coppa Italia e comunque lo scudetto non è ancora assegnato, stiamo pagando una partenza non felice, i due scontri diretti hanno fatto la differenza.. Con il Presidente ho un ottimo rapporto, con Galliani vivo quotidianamente e tutto sommato abbiamo fatto bene, qui sto bene e ho un contratto fino al 2014, mi pare che il Presidente abbia fiducia in me. Se Conte ha detto che le polemiche arbitrali sono fesserie sarà vero. A Torino avevamo giocato una brutta partita, a Milano purtroppo non siamo riusciti a vincere pur giocando bene. Abbiamo perso 5 punti con Fiorentina e Bologna, la Juve sta facendo grandi cose. Ci siamo rimessi a giocare in modo ordinato, eravamo più sereni dopo 15 giorni difficili in cui si faceva passare la stagione del milan come una stagione fallimentare. Cassano sta bene e sono contento di poterlo dare a Prandelli in ottime condizioni. Ieri era la cinquantesina partita della stagione. Ho appena iniziato il mio lavoro qui, ho ancora tanto da dire ed è un percorso che durerà fino al 2014. Credo che Thiago Silva non sarà disponibile per mercoledì, preferisco averlo a disposizione per il derby, è una partita che vale tantissimo, ora pensiamo all’Atalanta che ha fatto una grande stagione, Colantuono è molto bravo e noi dovremo fare di tutto per tenere aperto il campionato. Con i se e con i ma non si va da nessuna parte, ci sono mancati tutti i giocatori di qualità, non solo Cassano ma è ovvio che in ottica dei gol sarebbe stato meglio averlo. Con i ragazzi ho un rapporto professionale, al di la’ del rapporto personale che si possa avere o meno, io, da allenatore, faccio delle scelte per la squadra, è chiaro che ogni giocatore pensa di poter giocare, è normale. Non mi sono pentito di aver fatto giocare Nocerino anche a destra perchè non avevo nessun altro. Non c’è mai stato il desiderio di vendere Cassano, io ho sempre avuto fiducia in lui.”

 

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it