Milan » Milan News » Milan, quando Cassano il 20 maggio disse: Galliani come un padre, chi va via dal Milan fa una ca**ata, non mi interessa il contratto

Milan, quando Cassano il 20 maggio disse: Galliani come un padre, chi va via dal Milan fa una ca**ata, non mi interessa il contratto

MILAN – Smentite le polemiche di Cassano dal giornalista di Chi, Gabriele Parpiglia. Intervenuto presso i microfoni di Sky il noto cronista ha portato con se un documento relativo ad un’intervista dello stesso barese a Chi dello scorso 20 maggio. Ecco come si esprimeva, soltanto fino a pochi mesi fa, il giocatore di Bari Vecchia: “Adriano Galliani mi chiamava ogni giorno, è stato lui a riferirmi cosa era successo, si è comportato davvero come un padre. A me dispiace veramente per chi andrà via da questa squadra. Perchè io penso che quando uno va via da una società del genere poi pensa che ca**ata che ho fatto. Qui al Milan, a partire dalla cucina per arrivare al presidente, tutti ti trattano come un Re, è come vivere una favola, come si può andare via da questa squadra. Il contratto? Io ho la data del 2014 la tengo la da parte per adesso, non m’interessa. Voglio tornare in campo e stare bene, poi nel 2014 si vedrà se rinnovare, io voglio rimanere qua il più a lungo possibile, ma vedremo nel 2014 perchè io voglio stare bene, essere un giocatore che gioca perchè fa bene, non per compassione. Io voglio che al Milan si ricordino di me come un gran giocatore, non come uno ridicolo”.

La redazione di Milanlive.it