Milan » Milan News » Fenomeno El Shaarawy! A 20 anni meglio di Van Basten…

Fenomeno El Shaarawy! A 20 anni meglio di Van Basten…

FENOMENO EL SHAARAWY – Ancora 22 giorni per arrivare alla soglia dei 20 anni, e giá viaggia a livelli da supereroe! Il faraone veste i panni di Superman, e salva il mondo Milan. Non é arrivato da Kripton ma da Savona, vicino vicino, passando per Genova e Padova, e catapultato su Milanello in tenera etá, quando in pochi credevano che i suoi super poteri potessero salvare il pianeta calcistico rossonero! Delle sue prodezze parlano tutti, e tutti vorrebbero il nostro supereroe alla loro corte. Sembra di rivedere alcune storie di altri fantastici miti del mondo pallonaro. Pochi all’etá del faraone ricoprivano panni tanto pieni di responsabilitá, se pensiamo che Platini giocava nella serie B francese, Maradona nell’Argentinos Junior e Van Basten ancora in Olanda, ma questi sono poi diventati esempio, non sempre di vita, di tutti gli altri supereoi che negli anni si sono succeduti. Stephan ha forse nei suoi geni Egiziani, la capacitá di illuminare la civiltà calcistica, e la forza di sorprendere i suoi estimatori ai quali tanto sta dando ogni mercoledí e ogni domenica, ma che ha ancora, nuove piramidi e sarcofaghi pieni di ricchezze da rivelare al mondo del calcio. A 20 anni, Pelé aveva giá dato a tutti l’idea del calcio verdeoro, aveva dominato la scena in tutto il pianeta, quando ancora la TV trasmetteva in bianco e nero, Messi a 20 anni aveva giá vinto tutto, portandosi sulle spalle una squdra che non era il Barcellona di adesso con le sue giá 100 presenze ufficiali, CR7 non si chiamava ancora cosí, ma aveva ai suoi piedi la contea di Manchester, Totti iniziava il suo terzo campionato da titolare in serie A, Del Piero era giá campione d’Italia con la Juve, Balotelli sul groppone 20 goal con l’Inter e tante discussioni da veterano, Baggio era tra i piú bei monumenti di Firenze…. Sono pochi i supereroi, e ancora meno quelli che in tenera etá avevano giá mostrato i loro poteri, il faraone sembra un predestinato, sembra potersi caricare sulle spalle l’intera causa rossonera. Nel nostro mondo non esiste la Kriptonite, per cui vola Stephan, piú veloce della luce!

Gian Mario Casu – Milanlive.it