MILAN GENOA VOTI PAGELLE – Di seguito potete trovare i voti e le pagelle di Milan-Genoa firmati Corriere dello Sport e Tuttosport.

TUTTOSPORT

AMELIA 6 Attento su Jankovic nella ripresa. Ma ha pochissimo lavoro.
ZAPATA 5 Erroraccio al 17’ e rischia di fare davvero la frittata. Dopo, è tutta in salita.
BONERA 6.5 Come a Malaga, è il più lucido della difesa, anche se nel frattempo sono cambiati i suoi due compagni di reparto.
YEPES 6 Di testa in attacco non è preciso, dietro tentenna ma non fa danni.
ABATE 6.5 Lui va sempre sul fondo e mette spesso in mezzo. Ma non c’è mai nessuno a raccogliere i suoi cross fino al 32’ della ripresa, quando El Shaarawy non può fallire l’assist a un metro dalla porta.
MONTOLIVO 5.5 Quando Allegri si lamenta che al suo Milan manca l’ultimo passaggio, l’ex viola finisce per forza sul banco degli imputati. La serata non è così negativa, certamente migliore rispetto a Malaga. Ma sono diversi anche gli avversari.
DE JONG 5 Brividi in avvio, poi si conferma modesto mediano e ancor più modesto distributore di palloni. Sempre passaggi orizzontali o al massimo telefonati.
ANTONINI 6 Buon rientro, finché resta in campo, Vince l’oscar della sfortuna, si infortuna al bicipite femorale sinistro. Constant (42’ pt) 6.5 Accolto con ovvia preoccupazione, dopo la prova di Malaga, propizia subito l’azione sulla quale Pato reclama un rigore. E questo basta per osservarlo con altri occhi. Miglior gara con il Milan.
EMANUELSON 6 Troppo fermo sulla sua mattonella, fascia destra. Nella ripresa ha più spunti. Nocerino (43’ st) ng.
PATO 5.5 Non è lui e non poteva esserlo, visti i precedenti. Giusto mandarlo in campo, però. Dorme invece di crossare, si procura un mezzo rigore non fischiato, scatta senza farsi male. Segnali di ripresa, ma solo in questo Milan può essere titolare. Pazzini (27’ st) ng.
EL SHAARAWY 7.5 E’ sempre lui a cambiare marcia al Milan. Urla in faccia a Pato la sua rabbia per non aver affrettato il passaggio, e quindi cresce anche in personalità. Il settimo gol (sei in campionato) è sigillo alla sua bravura.
All. ALLEGRI 6 Salva la panchina, ma la stagione è ancora lunga, senza una vera svolta.

CORRIERE DELLO SPORT
AMELIA 6,5 -L’unico vero brivido è una strana carambola con Immobile in avvio.
ZAPATA 5 -Si fa soffiare un paio di palloni sul pressing avversario e va in apprensione, perdendo sicurezza e incassando i mugugni del pubblico.
BONERA 6,5 -Nella prima frazione, Immobile gli crea qualche grattacapo che risolve con un pizzico di affanno. Una volta prese le misure, chiude ogni varco.
YEPES 6,5 -Dalla sua parte non si passa e non si fa intimorire dal pressing. Solo un paio di sbavature nei passaggi d’uscita.
ABATE 6,5 -Firma il primo tiro in porta del Milan al 9’ nella ripresa. Ma soprattutto regala a El Shaarawy l’assist per il gol-vittoria.
MONTOLIVO 6 -Alterna il piglio da leader in mezzo al campo a banali errori nei passaggi.
DE JONG 5,5 -Sbaglia troppi palloni, compresi alcuni semplici appoggi laterali.
ANTONINI 5,5 -Serata sfortunata. Prima 3 pallonate sul naso e poi un guaio al flessore della coscia sinistra.
CONSTANT (40’ pt) 6,5 -Entra a freddo, ma con grande concentrazione. Puntuale negli inserimenti, assicura pure solidità.
EMANUELSON 5,5 -La sua esclusione con la Lazio aveva sconcertato anche i compagni, stavolta non trova né la posizione né la misura nei passaggi.
PATO 5 -Titolare dopo 8 mesi. Tenta un paio di scatti, ma lo frena il timore di farsi male. Esce tra i fischi.
PAZZINI (27’ st) 5,5 -Si fa notare solo per un fallaccio su Granqvist.
EL SHAARAWY 7,5 -Nel Milan, segna soltanto lui. Festeggia il 20esimo compleanno con il settimo sigillo stagionale, il sesto in campionato. San Siro lo applaude anche per un paio di recuperi, uno dei quali nella sua area.
ALLEGRI (all.) 6,5 -Ieri sera contava solo vincere. La difesa a 3 garantisce maggiore solidità, ma l’attacco è ancora evanescente

La redazione di Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it