Milan » Milan News » 18^ Giornata Serie A, Roma-Milan 4-2: voti e pagelle del match

18^ Giornata Serie A, Roma-Milan 4-2: voti e pagelle del match

VOTI E PAGELLE DEI ROSSONERI – Risultato finale: Roma-Milan 4-2

ROMA (4-3-3): Goicoechea; Piris, Burdisso, Marquinhos, Balzaretti; Pjanic, De Rossi, Bradley; Lamela, Osvaldo, Totti. All.:Zeman
A disposizione: Lobont, Stekelenburg, Romagnoli, Dodò, Florenzi, Perrotta, Tachtsidis, Lopez, Destro.
Squalificati: Guberti (08/2015), Castan (1)
Indisponibili: Tallo, Marquinho, Taddei

MILAN (4-3-3): Amelia; De Sciglio, Mexes, Yepes, Constant; Montolivo, Ambrosini, Nocerino; Robinho, Boateng, El Shaarawy. All.: Allegri
A disposizione: Abbiati, Gabriel, Bonera, Abate, Zapata, Emanuelson, Muntari, Flamini, Pazzini, Niang, Bojan.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: De Jong, Pato, Traoré, Didac Vilà.

Marcatori: Burdisso 13′; Osvaldo 24′; Lamela 30′, 56′; Pazzini 87′; Bojan 89′.
Ammoniti: Yepes, Burdisso, Ambrosini, Mexes, Goicoechea.
Espulsi: Marquinos.

Rocchi (Arbitro) voto: 7
Di Liberatore 
(Guardalinee) voto: 8
Cariolato 
(Guardalinee) voto: 7.5
Mazzoleni 
(Giudice di porta) voto: 7
Giannoccaro 
(Giudice di porta) voto: 7

UOMO PARTITA MILANLIVE: FRANCESCO TOTTI !!

VOTI E PAGELLE DEL MATCH FIRMATE DALLA REDAZIONE DI MILANLIVE.IT

– R o m a –

| GOICOECHEA voto: 7 | 

| PIRIS voto: 6.5 | BURDISSO voto: 6.5 | MARQUINHOS voto: 6.5 | BALZARETTI voto: 6+ | 

| PJANIC voto: 6.5 | DE ROSSI voto: 7+ | BRADLEY voto: 7 | 

| LAMELA voto: 7 (Dal 66′ FLORENZI 6) | OSVALDO voto: 7- (Dal 66′ DESTRO) | TOTTI voto: 8 (Dall’80’ ROMAGNOLI s.v.) | 

| ALL. ZEMAN voto: 7 | 

– M i l a n –

AMELIA 5: Tutto inizia con una sua grande parata al 12′ su tiro a giro dal limite di Osvaldo che manda in angolo; dall’esecuzione del calcio d’angolo nasce il primo gol di Burdisso sulla solita dormita collettiva della difesa. Incolpevole nei tre gol seguenti quando si ritrova  Lamela a pochi metri libero di piazzare il pallone in rete, non prima di aver subito, 6 minuti prima, un gran gol di Osvaldo di testa che scavalca Yepes sullo stacco aereo. Nella ripresa altra dormita difensiva, altro gol di testa degli avversari, stavolta a svettare di testa in mezzo all’area piccola è Lamela.

DE SCIGLIO 5.5: Si ritrova dalle sue parti un Totti in splendida forma che non gli permette di andare spesso sul fondo a mettere qualche cross pericoloso in area. Il giovane rossonero fa il massima ma la Roma è stata più brava, Totti ha dato una grande lezione di tattica al numero 2 rossonero che sicuramente imparerà tanto da questa brutta esperienza.

MEXES 4.5: Un ritorno da ex quello del francese da incubo, come mai in questi ultimi anni. Spesso sembra fuori da ogni schema tattico. Ci sarà tempo per rialzarsi da questa batosta e lavorare sui soliti errori sui calci piazzati.

YEPES 4: Incredibili gli errori del colombiano che hanno pesantemente condizionato l’andamento della gara. Disattento sui calci piazzati e in marcatura.

CONSTANT 5: Male, malissimo in fase difensiva così come tutti i suoi compagni. Meno peggio in quella offensiva ma non basta. La sosta natalizia gli farà bene, a lui come a tutta la squadra.

MONTOLIVO 5: Da incubo il primo tempo del numero 18 rossonero che veniva sempre preso in mezzo dagli avversari. Crea poco dal punto di vista offensivo, colpevolmente impreciso nei lanci lunghi, che qualora fossero stati fatti come si doveva, avrebbero potuto creare molte più difficoltà nella retroguardia dei padroni di casa.

AMBROSINI 4.5: In linea con la squadra, deprimente anche la sua partita. Solo contro sole maglie giallorosse in mezzo al campo che arrivano da tutte le parti. Lascia spazio nella ripresa a Muntari che forse, dopo la sosta, gli soffierà il posto da titolare.
Dal 76′ MUNTARI 6.

NOCERINO 5-: Poco filtro a centrocampo, impreciso nei passaggi. Prestazione al di sotto delle aspettative per il numero 8 milanista.
Dal 56′ PAZZINI 6: Il suo ingresso in campo dà sicuramente maggior peso all’attacco rossonero che si sveglia troppo tardi e non può più rimontare i 4 gol subiti. All’87esimo si procura e trasforma il rigore piazzando centrale il pallone. Dopo pochi minuti potrebbe segnare il secondo gol ma Goicoechea respinge sui piedi di Bojan che firma il secondo gol dei rossoneri. La reazione a fine partita lascia un po’ di rammarico per gli errori clamorosi nel primo tempo.

ROBINHO 5.5: Il più intraprendente nel primo tempo quando il Milan si comportava ancora come una squadra più o meno decente, poi è scomparso il Milan e di conseguenza anche il brasiliano.
Dal 70′ BOJAN 6: Appena entrato in campo crea subito un paio di occasione, la prima si conclude col palo di Boateng, la seconda, vede una grande parata dell’estremo difensore romanista su gran tiro proprio dello spagnolo.

BOATENG 5: Qualche panettone di troppo per lui, così come per la squadra, in questi ultimi giorni. Crea poco il ghanese che ritorna nella sua nuova posizione di attaccante senza riuscire ad incidere come dovrebbe. Nella ripresa colpisce un palo dopo una grande parata d’istinto di Goicoechea ma non basta. Prestazione insufficiente, così non va!

EL SHAARAWY 6: Avrebbe la possibilità di cambiare completamente la partita se avesse segnato il gol al 14esimo, sul punteggio di 1 a 0. Ma addossare le colpe al giovane “faraone” sarebbe da sciocchi. Resta il fatto che è uno dei pochi che prova a fare qualcosa di decente, riuscendoci davvero poche volte rispetto a come ci ha abituati il 92 rossonero.

ALL. ALLEGRI 5: 8 gol di testa siglati prima di questa gara dalla Roma, 9 gol subiti dal Milan su calcio piazzato! Leggendo queste statistiche ci si poteva sicuramente aspettare un gol dei giallorossi su calcio piazzato, magari di testa; ma il Milan fa peggio, ne subisce addirittura due nei primi 24 minuti di gara, il primo su calcio d’angolo e il secondo su cross dal fondo. Come se tutto questo non bastasse, nella ripresa subisce un altro gol di testa, sempre su cross dal fondo, stavolta da Lamela (non certo Drogba). Il problema è sempre più grave ed evidente, urge una soluzione immediata. A poco serve il moto d’orgoglio degli ultimi 10 minuti di gara. Prima sconfitta dopo le 4 vittorie consecutive. La sosta natalizia sarà utile per rivedere le idee e capire i veri obiettivi di questa squadra.

Giacomo Giuffrida – www.Milanlive.it