Milan News Inzaghi-Il passaggio di Filippo Inzaghi dal campo alla panchina non è stato così traumatico come temeva l’ex bomber rossonero, e, a confermarlo, è proprio lui in un’intervista rilasciata a Forza Milan: “Ero curioso di vedermi in questa nuova veste, devo dire che dopo qualche mese sono proprio contento della scelta che ho fatto. Sinceramente non pensavo fosse così bello: i ragazzi seguono le mie indicazioni, hanno voglia di apprendere e vedo tanto entusiasmo intorno alla squadra, sia quando giochiamo in casa, sia nelle trasferte. Giocare a calcio è la cosa più bella del mondo, però adesso mi pesa meno il fatto di aver smesso. Restare al Milan con altre vesti mi incuriosiva, ma non pensavo si creasse tutto questo feeling, questa passione. Fare l’allenatore è una cosa bella, mi piace l’idea di poter insegnare a questi ragazzi tutto quello che hanno insegnato a me. Vedere il loro impegno, la loro voglia di apprendere. Allenare ti cambia la vita: quando giocavo dipendevo soprattutto da me stesso ed ero sereno perché sapevo quello che avevo fatto. Adesso invece ho 37 giocatori da allenare e da gestire, non è facile lasciare a casa più di dieci ragazzi ad ogni partita. Devo fare delle scelte tecniche che inevitabilmente finiscono per scontentare qualcuno, poi c’è il discorso tattico: quale formazione mandare in campo, dove schierare i giocatori cercando di metterli in ruoli che li facciano rendere di più. Insomma, i problemi classici di un allenatore”.

Elmar Bergonzini-www.Milanlive.it