CALCIOMERCATO MILAN GALLIANI – “Bojan? Ha una tecnica sopraffina, è cresciuto nella squadra che gioca il più bel calcio al mondo. Può essere micidiale quando entra nella ripresa, come altri giocatori nel passato: ad esempio Altafini che così ha fatto vincere tanti scudetti alla Juve. Ha cambiato la partita e Abbiati ha fatto una para salva-risultato: giuro che non ho imprecato contro di lui (ride,ndr). Nel secondo tempo la squadra è entrata con un altro spirito. Classifica? Dopo 8 partite avevamo 7 punti, siamo arrivati a 30 alla fine del girone d’andata. E’ stato un inizio girone d’andata orribile, ma ora viaggiamo con una media di due punti a partita. Dalla nona partita stiamo andando bene. Questa estate c’è stato uno shock con la perdita di Thiago, che mi ha invitato a pranzo in Brasile. e Ibra oltre ad altri. Cessione Pato? C’è un grande rimpianto per lui. Ha fatto 2 anni stratosferici senza un infortunio. E’ stato decisivo anche nello scudetto 2011, oltre che con 2 gol decisivi in questa stagione. Il ragazzo ha chiesto di andare in Brasile, è andato nel club campione del Mondo. Binho non voleva andare via dal Milan, voleva solo tornare a casa. Con il Santos non abbiamo raggiunto un accordo: nè noi, nè Raiola per lo stipendio del giocatore. Altri club brasiliani avrebbero accontentato sia le nostre che le sue richieste, ma Robinho ha voluto rimanere al Milan. Ieri ho sentito il Gremio, l’avrebbe voluto a tutti i costi. In Brasile ho visto pure Seedorf e Thiago. Riscatto Bojan? Non parlo del mercato estivo. Mercato gennaio? Se non parte nessuno, non arriva nessuno. Domani vedrò l’allenatore e parlerò con il presidente per parlare di mercato”. Così Galliani ai microfoni di Milan Channel.

La redazione di Milanlive.it