Milan » Milan News » Allegri: Ottimo rapporto con il Presidente, ieri ho espresso le mie richieste alla società, Robinho e Boa felici di rimanere, la Juve…

Allegri: Ottimo rapporto con il Presidente, ieri ho espresso le mie richieste alla società, Robinho e Boa felici di rimanere, la Juve…



JUVENTUS MILAN – Di seguito le dichiarazioni di Allegri nella conferenza stampa pre-match Juventus-Milan.

LA GARA CON LA JUVE“Domani dovremo stare attento dal punto di vista della difesa, sapendo anche che ci potrebbero essere i supplementari o i rigori. Dovremo affrontare la gara come se fosse una finale. L’anno scorso la Juve ha fatto una stagione anomala non perdendo niente ma anche in questo momento è la più forte, la più solida, ha subito pochissimi gol, è difficile cercare cose negative sulla Juve nonostante le tre sconfitte. Per passare in semifinale dovremo vincere sul campo più difficile d’Italia. Domani dovremo fare una prestazione di grande attenzione, intensità agonistica, fisica, buona tecnica e consapevoli di aver di fronte la più forte. Dovremo avere rispetto come ad esempio abbiamo avuto con il Siena. Il mio gruppo domani darà la disponibilità al 100%”.

I COMPLIMENTI DI CONTE“Conte ha parlato bene di me? Ricambio i complimenti perchè ha fatto molto bene con la Juventus in questo anno e mezzo”.<
RIUNIONE DI MERCATO DI IERI“Ieri con Galliani abbiamo fatto una riunione di mercato parlando di arrivi ma anche di quei giocatori che potrebbero andare via che vogliono giocare di più. Io ho fatto le mie proposte e vedremo se la società accoglierà le mie richieste. Abbiamo analizzato ogni singolo giocatore, eventuale partenze ecc ecc Ho dato indicazioni tecniche alla società e ora vedremo come muoversi. Non commento le parole del presidente di ieri sera su Balotelli comunque l’idea di cercare giocatori giovani è giusta. Super Mario è un patrimonio del calcio italiano e gli errori che ha fatto gli devono servire per non sbagliare in avanti. Io col presidente ci parlo serenamente, ho un rapporto ottimo ed è giusto che non risponda alle sue esternazioni, giustissime. Santon? Non parlo di giocatori di altre squadre. Quando costruisci una squadra nuova come la nostra durante il mercato di gennaio cerchi di fare determinate valutazioni. L’anno scorso e due anni fa abbiamo fatto un bel mercato di riparazione e quest’anno sarà lo stesso. Se ci sarà la possibilità di migliorare la squadra la società lo farà tramite giocatori adatti a noi”.

SUL PROBLEMA DEI PRIMI TEMPI“Stiamo cercando di migliorare i primi tempi ma non possiamo pretendere di dominare 90 minuti. L’ultimo quarto d’ora può cambiare di tutto, stanchezza, perdita di lucidità, i cambi. Una squadra non può dominare per 90 minuti a meno che non sia il Barcellona. In italia a livello tattico nessuno ti concede nulla”.

ROBINHO “Lui rimane molto volentieri, è molto contento di rimanere qui essendo noi uno dei club più quotati al mondo. Già domenica potrebbe essere a disposizione. Robinho non sarà convocato, resterà a Milanello a lavorari con i preparatori”.

BOATENG “E’ capibile lo sfogo di Boateng ma ora è tutto rientrato. Domani andremo a giocare a Torino, città multietnica da molti anni e una città molto civile. Spero che domani non succeda nulla perchè deve essere solo un bellissimo evento sportivo. Boateng ripeto, è molto contento di rimanere qui”.

OBIETTIVO TERZO POSTO “Dobbiamo fare qualcosa di strepitoso perchè sono 7 i punti di ritardo. Dobbiamo pensare partita dopo partita senza guardare la classifica. Ci vuole un bel filotto ma nel girone di ritorno è più difficile fare punti soprattutto contro le squadre di medio-bassa classifica che si stanno rinforzando molto. Con questo gruppo, comunque, potremmo fare un girone di ritorno importante”.

FORMAZIONE “Yepes, Zapata e Bonera fuori. Rientra sicuro Mexes. Constant da valutare e forse ci saranno 2/3 cambiamenti rispetto al solito. Sicuramente domani Pazzini in gioca. In difesa sicuramente Mexes e Acerbi poi vedremo sugli esterni. Muntari è ancora un po’ indietro ma è tutto normale dopo un crociato. Su Bojan valuterò; è un giocatore per cui ho grande stima al di là se parta da titolare o dalla panchina. In porta ci sarà Amelia. Boateng ha preso una botta al ginocchia domenica. Oggi verrà valutato, ma sarà difficile che ci sia”.

La redazione di Milanlive.it