Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, Galliani: Faremo qualche investimento per l’anno prossimo, no a Balotelli…

Calciomercato Milan, Galliani: Faremo qualche investimento per l’anno prossimo, no a Balotelli…



CALCIOMERCATO MILAN – Di seguito le dichiarazioni dell’ad Galliani riprese da Calciosport24.it.

ATTACCO GIOVANE CONTRO LA SAMP“Attacco giovane? E’ la linea del Milan, abbiamo deciso di cambiare pelle e di puntare su ragazzi emergenti. Lo abbiamo spiegato ai tifosi che lo stanno capendo. Certo, il Milan avra’ bisogno di un po’ di tempo per tornare al vertice ma sono sicuro che ce la faremo”.

SUL FUTURO E IL MERCATO – “Abbiamo i conti a posto, stiamo seguendo i criteri stabiliti dalla Uefa, siamo in pareggio di bilancio e ieri (contro la Sampdoria, ndr) abbiamo schierato un attacco con un’eta’ media di 20 anni. Andremo avanti cosi’, stiamo facendo investimenti su questo tipo di giocatori anche in questo mercato di gennaio e siamo sicuri che nel medio periodo arriveranno grandi risultati. Se non parte nessuno non arriva nessuno. Nemmeno a centrocampo? No, siamo in eccesso. Balotelli? Ho sempre detto che se fosse partito un solo attaccante saremmo rimasti cosi. Cinque attaccanti per 2-3 ruoli vanno bene. Faremo qualche investimento per l’anno prossimo magari gia’ da gennaio”,

SERIE A“Il campionato del Milan in queste 20 partite si divide in due parti. Nelle prime 8 giornate, avendo cambiato cosi’ tanto i giocatori, abbiamo faticato e avevamo una media da retrocessione. Poi nelle ultime 12 partite stiamo marciando a ritmi molto elevati e stiamo facendo due punti in media a partita. Quindi, superato lo shock iniziale, direi bene. Intanto spero non capiti, ancora crediamo nel terzo posto, comunque i bilanci ormai sono in pareggio quindi escludo nuove cessioni. E non diamo per scontato che non ci arriveremo in Champions. Senza Europa anno fallimentare? No perche’ ci sono cinque o sei grandi squadre in Italia e i posti in Champions sono tre: e’ chiaro che il 50% rimane fuori. Finora non e’ mai capitato al Milan e mi auguro che non capiti”.

ALLEGRI – “Allegri non e’ mai stato a rischio, abbiamo avuto la maturita’ di capire che cambiando cosi’ tanto dovevamo avere pazienza. Ero sicuro che la squadra si sarebbe ripresa e da tre mesi -ripete- sta marciando bene. Non so se siamo primi o secondi nella classifica delle ultime 12 partite”.

SFIDA COL BARCELLONA“E’ incredibile che in un anno e mezzo si incontri il Barcellona sei volte, ma ce la giocheremo”.

La redazione di Milanlive.it