Milan News Gattuso-Gennaro Gattuso, intervistato da 7 Gold, ha detto la sua sulla propria storia d’amore col Milan ma anche sul trasferimento di Pato al Corinthians: “Il Milan non ha ceduto Pato, è stato Pato che è voluto andare via dal Milan. Lo capisco, lui è un grandissimo campione, alla sua età ho visto pochi giocatori fare le cose che ho visto fare a lui. Ma lo capisco, non era felice perché dopo tre o quattro partite si stirava e non è mai riuscito a fare due mesi di allenamenti continuati. Era l’unico modo per farlo sentire vivo, poi vediamo se come dicono in Brasile non si farà più male, anche se a sentire queste cose mi sembrano dei maghi. Se il Milan lo voleva vendere lo faceva l’anno scorso a tre volte quello che lo ha pagato il Corinthians. Da tifoso sono felice che sia rimasto Robinho, si mangia troppi gol e questo glielo dicevo anche io, ma resta un grande giocatore. Il Milan? Come posso dire che non mi manchi? Tredici anni non si dimenticano, il Milan è casa mia ed è una storia d’amore durata per tanti anni. È una ferita che mi porto ancora dietro, ma le strade non si sono ancora divise, sono convinto che un giorno le nostre strade si incontreranno di nuovo. Perché una ferita? Perché dopo la mia malattia pensavo di poter finire la carriera al Milan, poi quando sono stato finalmente bene e potevo tornare a giocare, ho visto che non c’era più spazio“.

Elmar Bergonzini-www.Milanlive.it